domenica 26 febbraio | 18:04
pubblicato il 15/mar/2011 14:05

Yara, Procuratore Bergamo: Le tracce di Dna sono di sconosciuti

"Una maschile e una femminile, non sono di parenti"

Yara, Procuratore Bergamo: Le tracce di Dna sono di sconosciuti

Le tracce di Dna trovate su Yara sono di persone sconosciute. Sono le prime dichiarazioni del procuratore di Bergamo Massimo Meroni che ha fatto il punto sulle indagini per la morte di Yara Gambirasio. Sul corpo di Yara non ci sono segni evidenti di violenza sessuale, ma questo non esclude il movente della violenza. Il procuratore di Bergamo però ha escluso che i tagli sulla schiena di Yara componessero un disegno particolare o simbolico.

Gli articoli più letti
Roma
Spari davanti a discoteca di Roma: un fermato e un denunciato
Maltempo
Allerta temporali su Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia
Biotestamento
Dj Fabo in Svizzera, visite mediche per decidere l'eutanasia
Campidoglio
Roma, Colomban: progetto taglio partecipate senza licenziamenti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech