sabato 10 dicembre | 09:45
pubblicato il 28/mag/2011 12:30

Yara/ Ai funerali il vescovo all'assassino: esci dall'oscurità

Monsignor Beschi: "La croce di Gesù è la croce di Yara"

Yara/ Ai funerali il vescovo all'assassino: esci dall'oscurità

Brembate Sopra, 28 mag. (askanews) - "Vorremmo tutti incrociare i vostri occhi, uscite dall'oscurità": il vescovo di Bergamo, Francesco Beschi, si è rivolto così agli assassini di Yara Gambirasio. E ha aggiunto: "La croce di Gesù è la croce di Yara, siamo di fronte ad una sconfitta". I funerali sono iniziati in leggero anticipo sul previsto: alle 10.53 la bara bianca di Yara Gambirasio è stata portata all'interno della palestra del centro sportivo di Brembate Sopra, "casa sua" come ha detto il vescovo. "E vederla tornare a casa sua è segno di fede". Il centro sportivo di Brembate Sopra è colmo di persone, almeno in tremila partecipano ai funerali della giovane promessa della ginnastica ritmica. Dietro al feretro, al sui ingresso nel palazzetto dello sport da 400 posti, c'erano i genitori e i fratellini di Yara.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Natale
Albero rosso e oro per il Natale alla Galleria Alberto Sordi
Immigrati
Papa: nel presepe rivediamo dramma dei migranti sui barconi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina