venerdì 20 gennaio | 17:31
pubblicato il 03/apr/2012 13:10

Yacht di lusso nel mirino del fisco: blitz della Gdf in Puglia

Controllate 755 imbarcazioni, 286 posizioni sospette

Yacht di lusso nel mirino del fisco: blitz della Gdf in Puglia

Bari, TMNews - Yacht di lusso nel mirino del fisco in Puglia. La Guardia di finanza di Bari ha eseguito un blitz per individuare e contrastare fenomeni di evasione o elusione fiscale attraverso il confronto tra le imbarcazioni e le dichiarazioni dei redditi dei loro proprietari. Durante l'operazione Sailing Money è stato individuato uno yacht a motore del valore di un milione e duecentomila euro intestato a una signora che non risulta aver presentato dichiarazioni dei redditi. Stesso discorso per uno yacht a motore da 310mila euro. Durante l'operazione Sailing Money sono stati controllati 755 yacht a motore o a vela, tutti immatricolati e di lunghezza superiore a 10 metri. Dopo un primo bilancio dell'operazione in vari porti della Puglia, le Fiamme gialle hanno selezionato 286 posizioni fiscali sospette.

Gli articoli più letti
Maltempo
Prot. Civile: due le vittime accertate all'Hotel Rigopiano
Maltempo
Hotel Rigopiano, estratte mamma e bimbo: in ospedale, stanno bene
Maltempo
Valanga Rigopiano, Soccorso alpino: trovati vivi 6 dispersi
Maltempo
Valanga Rigopiano, Soccorso alpino: morti accertati sono solo 2
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
Audi, 8 milioni di vetture prodotte con la trazione "quattro"
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Tpl, Sorte: anche per Delrio la Lombardia è modello da seguire