sabato 25 febbraio | 11:34
pubblicato il 18/gen/2012 05:10

Wikipedia/ In sciopero contro la legge antipirateria Usa

Ma Fecebook e Twitter non sembrano voler unirsi

Wikipedia/ In sciopero contro la legge antipirateria Usa

Roma, 18 gen. (askanews) - Una giornata di sciopero per protestare contro la legge sulla pirateria on-line in discussione al Senato statunitense: la proposta arriva dal fondatore di Wikipedia, Jimmy Wales, che ha chiesto ai social network come Twitter o Facebook e ai motori di ricerca come Google di unirsi all'iniziativa. La legge è il frutto di anni di lobbying da parte delle case discografiche e degli studi cinematografici, e di fatto trasferisce la responsabilità per combattere la pirateria informatica dalle agenzie governative ai provider, il che secondo i critici rischierebbe di avere effetti negativi sui contenuti di numerosi siti e in generale sulla libertà di espressione. Tra i critici vi è d'altronde lo stesso presidente Barack Obama, il quale ha dichiarato di non voler sostenere "leggi che restringano la libertà di espressione o minimo lo sviluppo dell'innovazione globale di internet". Il blackout di Wikipedia è iniziato alla mezzanotte di martedì (le sei di questa mattina in Italia) e riguarda la sola versione in inglese dell'enciclopedia on-line: su ogni pagina sarà disponibile il medesimo comunicato di protesta contro lo Stopping On-Line Piracy Act (Sopa). Tuttavia, né Facebook né Twitter sembrano al momento disposti ad unirsi alla crociata e l'ad di Twitter, Dick Costolo, ha definito "sciocca" l'iniziativa lanciata da Wales ovvero "voler chiudere un business globale in risposta a una legge locale": va ricordato tuttavia che la maggior parte dei provider che si troverebbero a dover applicare le nuove regole ha sede negli Stati Uniti.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Campidoglio
Roma, medici: Raggi in netto miglioramento, si valuta uscita
Salute
A Giulio Maira il premio Raffaele Marinosci per la Medicina
Cucchi
Cucchi: sospesi da servizio tre carabinieri accusati di omicidio
Papa
Papa: rischiamo una grande guerra mondiale per l'acqua
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech