sabato 03 dicembre | 10:32
pubblicato il 19/lug/2013 12:05

Web/Pirateria: Tribunale Milano sequestra sito streaming Rojadirecta

Web/Pirateria: Tribunale Milano sequestra sito streaming Rojadirecta

(ASCA) - Milano, 19 lug - Nuova mossa anti-pirateria del Tribunale di Milano che ha messo sotto sequestro preventivo il sito web spagnolo ''rojadirecta'', che trasmetteva partite di calcio e altri eventi sportivi in diretta streaming. Il decreto di sequestro e' stato firmato dal gip Andrea Ghinetti dopo un esposto presentato in Procura da Rti e Lega Calcio.

L'obiettivo e' ''prevedere l'attivita' illecita di trasmissione di eventi sportivi protetti da copyright''. Il sito spagnolo, secondo il giudice, ''rappresenta un vero e proprio portale per l'abusiva diffusione di eventi sportivi in violazione degli altrui diritti di privativa''.

Tre le modalita' di diffusione: live streaming, download di eventi gia' trasmessi e video highlights. In questo modo, scrive ancora il gip Ghinetti, ''Rojadirecta si appropria anche di volumi di traffico generati da coloro che visionano gratuitamente l'evento, riuscendo anche a lucrare sulle numerose inserzioni pubblicitarie''. fcz/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Censis
Censis: paura degli stranieri, immigrazione preoccupa 44% italiani
Censis
Bullismo, oltre metà 11-17enni ha subìto comportamenti offensivi
Sanità
Il 16 dicembre sciopero medici ospedalieri e dirigenti sanitari
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari