giovedì 08 dicembre | 23:03
pubblicato il 19/dic/2013 10:49

Virtual Flag, addestrarsi al computer per fronteggiare le crisi

A Poggio Renatico (Fe) la simulazione dell'Aeronautica Militare

Virtual Flag, addestrarsi al computer per fronteggiare le crisi

Poggio Renatico (askanews) - Calamità naturali, crisi internazionali, invasioni non autorizzate dello spazio aereo; sono alcuni degli scenari simulati nell'esercitazione "Virtual flag 2013" dell'Aeronautica militare svoltasi dal 2 al 13 dicembre 2013 al Comando operazioni aeree di Poggio Renatico, in provincia di Ferrara, fulcro della Difesa aerea nazionale. Tra gli obiettivi: addestrarsi a pianificare e condurre nel modo più adeguato le operazioni aeree militari durante una crisi. Il colonnello Roberto Rossi, responsabile dell'esercitaizone."Cos'è la Virtual flag? un'esercitazione virtuale - ha spiegato Rossi - quindi simulata con una rete di computer e questo ci consente da un lato di contenere le spese che in un periodo come questo per il nostro Paese è fondamentale, da un altro di riprodurre in modo molto realistico tutte le funzioni e i processi di un centro di comando e controllo per le operazioni aeree".Nessun aereo realmente in volo, insomma, ma tutto accuratamente riprodotto al computer come se fosse vero.Simulazioni come questa si sono rese molto utili in passato, ad esempio durante il G8 del 2009, trasferito nel giro di pochi giorni dalla Sardegna all'Abruzzo, dopo il terremoto."Con i sistemi a disposizione a Poggio Renatico - ha concluso il colonnello - è stato simulato uno schieramento dei mezzi per realizzare la bolla di protezione della difesa aerea, come mettere i radar e gli aerei in volo. E' stato simulato qui perché c'è stato troppo poco tempo per il trasferimento dalla Maddalena all'Aquila".Nell'ultima esercitazione sono stati sperimentati anche la collaborazione con i controllori di volo dell'Enav per impattare il meno possibile sul traffico aereo civile e uno scenario di cosiddetto Space Weather (meteorologia spaziale) per fronteggiare eventi cosmici come radiazioni elettromagnetiche, nubi di plasma e materia solare, che hanno impatti diretti su radar, aerei e navette spaziali.

Gli articoli più letti
Immigrati
A Pozzallo sbarcati 573 migranti: duecento soccorsi in ipotermia
Papa
Papa: prego per bambini, famiglie che fanno fatica e lavoratori
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni