sabato 03 dicembre | 04:15
pubblicato il 13/feb/2014 13:08

Violenza stadi: Pansa, trend negativo in prima parte campionato

Violenza stadi: Pansa, trend negativo in prima parte campionato

(ASCA) - Roma, 13 feb 2014 - Malgrado gli indiscutibili successi degli ultimi anni sotto l'aspetto dell'ordine pubblico nel contrasto alla violenza negli stadi con un minor numero di incidenti, di feriti, e di forze dell'ordine impiegate fuori e dentro gli stadi, la prima parte del campionato di calcio di quest'anno ha visto, invece, un cambio di trend, con un innalzamento della violenza, che preoccupa le forze dell'ordine. A sottolinearlo e' stato stamane il capo della Polizia, prefetto Alessandro Pansa, che ha preso la parola nel corso di un convegno organizzato presso l'istituto superiore di Polizia a Roma e dedicato proprio alle vicende legate all'ordine pubblico nel calcio. Il prefetto Pansa ha parlato, a partire dal 2006-2007, di un ''nuovo percorso'' di un ''miglioramento enorme nella sicurezza'' aggiungendo, pero', che ''quest'anno, per la prima parte del campionato, si rilevano, invece, segnali e un trend negativo che ci porta ad una situazione di allarme e che ci spinge alla massima attenzione sul fenomeno''. Lo stesso Pansa ha fatto rilevare come una simile situazione si stia vivendo in altri stadi d'Europa come, ad esempio, quelli tedeschi dove, ha detto, e' stato sottovalutato dalla polizia il ''crescente connubio tra tifoserie organizzate e gruppi politici di estrema destra''. ''Di fronte a un inasprimento del livello della violenza - ha quindi concluso - occorre valutare se si tratti solo di una parentesi che puo' essere gestita con gli strumenti attuali oppure di un fenomeno piu' strutturato'' che ''necessiterebbe, invece, di ulteriori misure''. Una analisi questa confermata anche dal presidente della Figc, Giancarlo Abete, il quale ha parlato di ''inversione di tendenza, sotto l'aspetto dell'ordine pubblico, che e' in contrasto con i miglioramenti avvenuti negli ultimi sette anni. Si e', per ora, interrotto questo trend positivo - ha poi detto Abete - e occorrera' valutare se vi e' una recrudescenza di questi fenomeni oppure no. Occorre avere grande attenzione - ha concluso - in un contesto che sta riproponendosi in tutta Europa''. gc/sam/rob

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Inchiesta Roma
Mafia Capitale, altro processo: chiesto giudizio per 24 persone
Criminalità
Roma, imprenditore sequestrato e seviziato per usura: 3 arresti
Censis
Censis: paura degli stranieri, immigrazione preoccupa 44% italiani
Censis
Bullismo, oltre metà 11-17enni ha subìto comportamenti offensivi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari