mercoledì 22 febbraio | 05:09
pubblicato il 25/giu/2013 12:00

Violenza donne/Uccide l'ex moglie nell'Agrigentino: arrestato

L'uomo ha sparato alla donna e ferito il suo compagno a Ravanusa

Violenza donne/Uccide l'ex moglie nell'Agrigentino: arrestato

Palermo, 25 giu. (askanews) - Tragedia della gelosia questa mattina nel pieno centro di Ravanusa, comune in provincia di Agrigento. Un uomo di 63 anni ha sparato all'ex moglie sessantenne, uccidendola, mentre la donna si trovava al mercato con il suo nuovo compagno. Quest'ultimo, raggiunto da un colpo di pistola, è stato ferito fortunatamente non in modo grave. Per la vittima non c'è stato nulla da fare: è morta sul colpo. L'assassino, che ai carabinieri giunti sul posto ha detto di non essersi mai rassegnato alla fine del matrimonio, è stato fermato. Si tratta del secondo omicidio per ragioni passionali che in pochi giorni insanguina la Sicilia. Una decina di giorni fa, a Vittoria, in provincia di Ragusa, il bidello di una scuola aveva ucciso a colpi di pistola una professoressa di religione mentre si trovava all'interno dell'istituto.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Omicidio Scazzi
Omicidio Scazzi, ergastolo per Sabrina Misseri e Cosima Serrano
Mafia
Chieti, operazione antimafia dei Carabinieri: 19 arresti
Roma
Fiumicino "si offre" per stadio Roma: 'Qui tutto ciò che serve'
'Ndrangheta
'Ndrangheta, operazione Ros contro cosca Piromalli: 12 arresti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Percorso rapido per emergenze al Fatebenefratelli Roma
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Peroni Senza Glutine sul podio del World Gluten Free Beer Award
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Elicotteri italiani AW-139 in Pakistan, nuovo ordine per Leonardo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia