sabato 10 dicembre | 03:57
pubblicato il 11/giu/2013 17:49

Violenza donne: firmato protocollo Coni-Pari Opportunita'

Violenza donne: firmato protocollo Coni-Pari Opportunita'

(ASCA) - Roma, 11 giu - Il Presidente del CONI, Giovanni Malago', e la Ministra per le Pari Opportunita', lo Sport e le Politiche Giovanili, Josefa Idem, hanno firmato questa mattina al Foro Italico un protocollo d'intesa contro la violenza di genere. Il documento, sottoscritto prima della riunione di Giunta CONI, prevede l'istituzione di una settimana - la prima di ottobre di ogni anno - nella quale le Federazioni, le Discipline Sportive e gli Enti di Promozione si impegneranno a programmare un evento finalizzato al raggiungimento degli obiettivi legati al Protocollo. La valutazione dei progetti elaborati sara' ad opera di un gruppo paritetico di lavoro composto da quattro componenti, due nominati dalla Ministra e due dal CONI, che concederanno anche il relativo patrocinio. Il Presidente Malago' ha sposato l'idea con orgoglio.

''Abbiamo accettato un bellissimo invito da parte della Ministra che ha chiesto al nostro mondo un forte segnale di attenzione e sensibilita' su un tema all'ordine del giorno, purtroppo in negativo. Lo sport puo' e deve fare molto. E' forte il desiderio di far vedere che ci siamo e lo sport deve dare l'esempio''.

La Ministra Idem ha espresso la sua soddisfazione per la firma del protocollo. ''Sono molto orgogliosa di questa firma. Sono passate appena sei settimane dal nostro insediamento e siamo qui a dare un segnale forte per lo sport e le pari opportunita'. Lo sport e' uno strumento straordinario per arrivare al cuore del Paese e per il contrasto della violenza di genere e in particolare quelli sulle donne. Oggi con il ruolo che ricopro sono felice di invitare tutti gli atleti a rendersi protagonisti in questa battaglia. Un'indagine Istat nel 2007 ha tracciato un quadro preoccupante in cui una donna su tre ha subito violenza. Piu' di 120 donne sono state uccise lo scorso anno, e' un fenomeno quindi molto diffuso. Serve un cambiamento culturale e in questo lo sport e' essenziale perche' entra nelle case di tutti''.

red/mar

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Natale
Albero rosso e oro per il Natale alla Galleria Alberto Sordi
Roma
Trovato a Roma cadavere,potrebbe essere giovane cinese scomparsa
Immigrati
Papa: nel presepe rivediamo dramma dei migranti sui barconi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina