domenica 22 gennaio | 09:43
pubblicato il 11/ott/2011 21:01

Vinyls/ Marghera, operai sulla torre: andremo avanti ad oltranza

Zago: Nostra protesta ha portato scompiglio a Roma

Vinyls/ Marghera, operai sulla torre: andremo avanti ad oltranza

Marghera(Ve), 11 ott. (askanews) - Andranno avanti ad oltranza i due operai della Vinyls di Porto Marghera (Venezia) saliti nuovamente, da ieri, su una delle due torce dello stabilimento a 150 metri di altezza. La prima notte è passata tra freddo e vento, un vento che fa oscillare la torcia di un metro. Attrezzati con una tenda posta sul ballatoio della torre, i due operai Nicoletta Zago e Lucio Sabbadin, dormono avvolti in un doppio sacco a pelo sulla grata del ballatoio e sotto di loro vedono il vuoto. "Sappiamo che la nostra protesta ha destato scompiglio al ministero dello sviluppo economico - spiega a TMNews Nicoletta Zago - mi auguro che venga presto fissata la data per la convocazione del tavolo con le parti sociali, i commissari e l'azienda potenziale acquirente. Se almeno ci dessero questa conferma queste notti sulla torre sarebbero servite a qualcosa". Zago e Sabbadin non sono nuovi a questo tipo di protesta, lo scorso dicembre e febbraio passarono numerose notti al freddo e al gelo in cima alla torre Vinyls e fecero anche lo sciopero della fame. Sono 160 gli operai dello stabilimento Vinyls di Porto Marghera che attendono di conoscere il futuro della loro azienda. "Siamo disposti anche a fare qualche cos'altro - ha proseguito Nicoletta Zago - basta che vengano mantenuti i livelli occupazionali. Altrimenti dovrà essere il ministro Romani ad assumersi la responsabilità di mandare a casa i lavoratori". Gli operai della Vinyls ora in Cassa Integrazione, attendono ancora il pagamento degli stipendi di marzo e aprile. Ieri a Porto Marghera è stato impedito l'ingresso dei giornalisti, Zago e Sabbadin comunicano solo tramite i cellulari. "Salire e scendere i 430 scalini che portano alla torre è pericoloso - fanno sapere - un giramento di testa potrebbe essere fatale, ecco perché siamo in due".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Maltempo
Hotel Rigopiano, Prefettura Pescara: 23 i dispersi segnalati
Papa
Papa:no a Chiesa insapore in società dove anche verità è truccata
Maltempo
Hotel Rigopiano, ospedale Pescara: 9 soccorsi in buone condizioni
Terremoti
Terremoto, Ingv: da agosto ad oggi oltre 48mila scosse
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4