martedì 17 gennaio | 22:42
pubblicato il 19/lug/2013 17:42

Vino: presidente Coldiretti scrive a governo su rischio dazi cinesi

Vino: presidente Coldiretti scrive a governo su rischio dazi cinesi

(ASCA) - Roma, 19 lug - ''Con il rischio che la Cina metta dazi sul vino europeo, occorre un impegno del governo per evitare di mettere in pericolo la crescita record delle esportazioni di vino made in Italy, cresciute del 20 in valore sui mercati asiatici nel 2012, garantendo assistenza legale alle imprese italiane coinvolte''. E' quanto chiede il presidente della Coldiretti, Sergio Marini, in una lettera al presidente del Consiglio, Enrico Letta, e ai ministri Flavio Zanonato (Sviluppo economico), Nunzia De Girolamo (Politiche agricole), Emma Bonino (Esteri) ed Enzo Moavero Milanesi (Affari europei) dopo l'apertura dell'indagine antidumping da parte delle autorita' di Pechino sulle importazioni di vino dall'Ue, in risposta alla scelta dell'Unione di imporre un dazio sui pannelli solari che il gigante asiatico esporta nel vecchio continente. ''Il mercato cinese - scrive Marini - e' notoriamente quello con maggiori prospettive di sviluppo, pertanto e' evidente l'enorme danno economico-sociale che deriverebbe all'Italia, e all'Europa tutta, nel caso di decisione da parte della Cina di imporre dei dazi sull'importazione di vini comunitari''. Nel colosso asiatico - precisa la Coldiretti - si e', infatti, registrato il piu' elevato tasso di aumento del pianeta nei consumi, che hanno raggiunto i 18 milioni di ettolitri, tanto da aver raggiunto il quinto posto tra i maggiori paesi bevitori. ''Sarebbe dunque fondamentale - scrive Marini - procedere quanto prima ad una risoluzione amichevole relativamente alla causa scatenante, condizionando la risoluzione l'indagine antidumping aperta dalla Ue nei confronti della Cina sull'importazione dei pannelli solari ad una analoga risoluzione del dossier vitivinicolo da parte delle autorita' cinesi''. Considerato pero' che in questa fase non e' possibile dare per scontata una risoluzione amichevole della questione, Marini ammonisce che ''e' necessario che il nostro Paese si attrezzi per affrontare le procedure aperte da Pechino''. com-stt/mpd

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Bancarotta
Bancarotta, a Reggio Calabria 7 ordinanze cautelari
Cucchi
Cucchi, pm contesta omicidio preterintenzionale a 3 carabinieri
Immigrati
Naufragio nel Mediterraneo, a Trapani 38 superstiti e 4 vittime
Criminalità
Assalti ai bancomat in Veneto e Lombardia: 15 arresti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Nel 2016 consumi alimentari fuori casa +1,1%, domestici -0,1%
Turismo
Nel 2016 Roma è stata la meta italiana preferita dagli europei
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Moda, nasce Brandamour, nuovo polo del lusso Made in Italy
Scienza e Innovazione
Nell'Universo ci sono almeno due trilioni di galassie
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Dal 26 marzo al via i nuovi voli da Milano-Malpensa