domenica 22 gennaio | 15:13
pubblicato il 28/mar/2014 12:42

Vinitaly: Veneto porta il Ponte di Rialto in fiera

Vinitaly: Veneto porta il Ponte di Rialto in fiera

(ASCA) - Venezia, 28 mar 2014 - Il Ponte di Rialto arriva a Verona. Il monumento, tra i piu' rappresentativi della Serenissima e della sua potenza commerciale, rappresentera' infatti il sistema del vino del Veneto durante la 48a edizione di Vinitaly, la maggiore kermesse mondiale del settore, in programma da domenica 6 a mercoledi' 9 aprile prossimi negli spazi della Fiera scaligera.

Il Ponte di Rialto - infroma una nota - costituira' infatti una delle facciate dello spazio istituzionale della regione Veneto (240 metri quadrati di superficie piu' altri 100 metri sopraelevati nei settori D4 E4 del Padiglione 4), e con il Ponte di Rialto saranno ornate le superfici esterne dei Padiglioni 4 e 5 della Fiera, posti sulla sinistra dell'ingresso principale dell'area fieristica. Qui trova collocazione la maggior parte delle aziende vitivinicole venete presenti a questa edizione di Vinitaly, sparse anche in altri padiglioni.

Il Ponte di Rialto, che negli archi dei suoi negozi proporra' alcuni scorci del paesaggio veneto, affianchera' sulle pareti dei due padiglioni i due calici, uno di vino bianco, l'altro di vino rosso, che sottolineano gli ''Incontri divini'' con una enologia, quella veneta, che con i quasi 9 milioni di ettolitri della vendemmia 2013 produce il 3,2 per cento del totale planetario di vini e mosti, all'interno di un paese, l'Italia, che e' oggi il primo produttore mondiale con il 16 per cento (44,9 milioni di ettolitri) di quanto si produce nel complesso nei cinque continenti, stimato in 281 milioni di ettolitri.

''Siamo la regione che produce piu' vino in Italia, ma siamo anche quella che produce piu' vino a Denominazione, a Denominazione Garantita o a Indicazione Geografica Tipica - sottolinea l'assessore al commercio estero del Veneto - ma siamo anche la regione che produce piu' vino da uve autoctone, con i 21 mila ettari coltivati a Glera da cui si ottiene il Prosecco, i quasi 10 mila ettari di Garganea dalla quale si ricavano il Soave e la maggior parte degli altri vini bianchi tipici del nostro territorio e, tra le uve a bacca rossa, i 6.532 ettari di Corvina, dalla quale si ricavano i grandi vini rossi veronesi come Amarone, Recioto, Valpolicella e Bardolino. Per inciso - conclude l'assessore - la provincia di Verona ha prodotto lo scorso anno uve per oltre 3 milioni di ettolitri di vino, pari all' 1,1 per cento di tutto il vino del mondo; ancora di piu' hanno fatto i vignaioli trevigiani, con l'equivalente a piu' di 3,8 milioni di ettolitri: l'1,3 per cento del vino del nostro pianeta.

Venite ad assaggiare i nostri vini a Vinitaly: apriremo le prenotazioni agli assaggi anche in Facebook''.

com-stt/cam/bra

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Papa
Papa: vedremo cosa farà Trump. Mi preoccupa sproporzione economica
Maltempo
Rigopiano: si continua a scavare sotto la pioggia. Rischio slavine
Papa
Papa:no a Chiesa insapore in società dove anche verità è truccata
Maltempo
Hotel Rigopiano: su struttura impatto simile a 3.500 tir carichi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4