mercoledì 22 febbraio | 12:17
pubblicato il 03/dic/2013 15:52

Ville e ditte, confiscati beni da 160 mln di euro a cosca Carini

Appartenevano ad un esponente famiglia e un imprenditore

Ville e ditte, confiscati beni da 160 mln di euro a cosca Carini

Palermo (askanews) - La Guardia di Finanza di Palermo ha confiscato un patrimonio da 160 milioni di euro, tutti nelle mani di un esponente di spicco della famiglia mafiosa di Carini e di un imprenditore ritenuto vicino alla cosca. Fra i beni c'è di tutto, due ville da 1 milione di euro, imprese con i relativi complessi aziendali, quote societarie, ditte individuali, una trentina di fabbricati e oltre 40 terreni sparsi fra le province di Palermo e Trapani.I due soggetti coinvolti sono un 57enne arrestato nel 2006 per associazione a delinquere di stampo mafioso ed estorsione come appartenente della famiglia mafiosa di Carini e condannato a 10 anni e 7 mesi di reclusione e un imprenditore considerato vicino alla famiglia sottoposto a due anni di sorveglianza speciale, arrestato nel 2007 con l'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa.

Gli articoli più letti
Roma
Fiumicino "si offre" per stadio Roma: 'Qui tutto ciò che serve'
Taxi
Protesta taxi e ambulanti a Roma, bloccata via del Corso
Chiesa
Presunti festini gay a Napoli, il card. Sepe sospende sacerdote
Taxi
Protesta taxi a Roma: scontri, bombe carta e tirapugni: 4 fermi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Carnevale, allarme dermatologi: attenzione a trucchi e maschere
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Verso candidatura cultura del tartufo a patrimonio Unesco
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Elicotteri italiani AW-139 in Pakistan, nuovo ordine per Leonardo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Al via a Verona Transpotec: espositori in crescita + 20%