domenica 04 dicembre | 05:33
pubblicato il 30/set/2014 19:29

Vicepresidente Csm Legnini: accettare il terreno delle riforme

Per riaffermare principi autonomia e indipendenza magistratura

Vicepresidente Csm Legnini: accettare il terreno delle riforme

Roma (askanews) - "Penso che il modo migliore per riaffermare i principi di autonomia e indipendenza della magistratura sia quello di accettare il terreno delle riforme". Lo ha detto il neo vicepresidente del Consiglio Superiore della Magistrutura, Giovanni Legnini, al termine della prima riunione del nuovo Csm. "Compito non formale del Consiglio Superiore della Magistratura è quello di esprimere opinioni, pareri e proposte, di fare bene il lavoro che la costituzione ci affida e di tutelare la libertà, il prestigio, l'autonomia e l'indipendenza della magistratura, favorendo il dialogo e l'ascolto della magistratura italiana, dei singoli magistrati, degli altri poteri e delle istituzioni", ha aggiunto.

Gli articoli più letti
Spettacolo
Ordine di Malta: Antonio Polese non era un cavaliere di Malta
Incidenti lavoro
Operaio di 23 anni muore a Torino in azienda di panettoni
Castro
Cuba, oggi le ceneri di Fidel Castro arrivano a Santiago
Siria
Siria, esercito di Assad conquista un altro quartiere di Aleppo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari