martedì 21 febbraio | 18:08
pubblicato il 30/set/2014 19:29

Vicepresidente Csm Legnini: accettare il terreno delle riforme

Per riaffermare principi autonomia e indipendenza magistratura

Vicepresidente Csm Legnini: accettare il terreno delle riforme

Roma (askanews) - "Penso che il modo migliore per riaffermare i principi di autonomia e indipendenza della magistratura sia quello di accettare il terreno delle riforme". Lo ha detto il neo vicepresidente del Consiglio Superiore della Magistrutura, Giovanni Legnini, al termine della prima riunione del nuovo Csm. "Compito non formale del Consiglio Superiore della Magistratura è quello di esprimere opinioni, pareri e proposte, di fare bene il lavoro che la costituzione ci affida e di tutelare la libertà, il prestigio, l'autonomia e l'indipendenza della magistratura, favorendo il dialogo e l'ascolto della magistratura italiana, dei singoli magistrati, degli altri poteri e delle istituzioni", ha aggiunto.

Gli articoli più letti
Pensioni
Pensioni, Boeri: pensare a giovani, alcuni privilegi da rivedere
Omicidio Scazzi
Omicidio Scazzi, ergastolo per Sabrina Misseri e Cosima Serrano
Campidoglio
Roma, M5S manifesta per consegnare delibera "no-stadio" a Raggi
Usa
Usa, sì a pedofilia, nuova bufera su guru ultradestra Yiannopoulos
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ictus, movimento e linguaggio tra le funzioni più colpite
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Olio extravergine, a Sol d'Oro Emisfero Nord Italia batte Spagna 12 a 3
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Elicotteri italiani AW-139 in Pakistan, nuovo ordine per Leonardo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia