venerdì 20 gennaio | 19:50
pubblicato il 30/set/2014 19:29

Vicepresidente Csm Legnini: accettare il terreno delle riforme

Per riaffermare principi autonomia e indipendenza magistratura

Vicepresidente Csm Legnini: accettare il terreno delle riforme

Roma (askanews) - "Penso che il modo migliore per riaffermare i principi di autonomia e indipendenza della magistratura sia quello di accettare il terreno delle riforme". Lo ha detto il neo vicepresidente del Consiglio Superiore della Magistrutura, Giovanni Legnini, al termine della prima riunione del nuovo Csm. "Compito non formale del Consiglio Superiore della Magistratura è quello di esprimere opinioni, pareri e proposte, di fare bene il lavoro che la costituzione ci affida e di tutelare la libertà, il prestigio, l'autonomia e l'indipendenza della magistratura, favorendo il dialogo e l'ascolto della magistratura italiana, dei singoli magistrati, degli altri poteri e delle istituzioni", ha aggiunto.

Gli articoli più letti
Lavoro
Almaviva, Zingaretti: non lasceremo soli i lavoratori
Usa
Usa, l'appello di Ivanka Trump: "Date una chance" a mio padre
Usa
Melania Trump s'ispira a Jacqueline Kennedy per la mise dell'insediamento
Australia
Australia, auto investe folla in via commerciale: tre morti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4