martedì 21 febbraio | 11:45
pubblicato il 23/feb/2011 16:21

Vibo Valentia, arrestati imprenditori per bancarotta fraudolenta

Sequestrate anche due imprese edili per 2 milioni di euro

Vibo Valentia, arrestati imprenditori per bancarotta fraudolenta

Due imprenditori di Vibo Valentia, padre e figlio, sono stati arrestati con l'accusa di bancarotta fraudolenta grazie a una operazione della Guardia di Finanza. Si tratta di Antonio Prestia, di 43 anni, e del figlio Carmine, di 23, a cui sono stati concessi i domiciliari. Il procuratore di Vibo Valentia, Mario Spagnuolo, illustra l'operazione.Sequestrate anche due imprese operanti nel settore edile, una nel vibonese e l'altra nel reggino, per un valore complessivo di circa 2 milioni di euro.

Gli articoli più letti
Taxi
Sciopero Taxi, base prepara blitz a Roma. Delrio: regolamentare
Mafia
Chieti, operazione antimafia dei Carabinieri: 19 arresti
Roma
Roma, grave il bimbo di 3 mesi rapito dal padre a Monterotondo
Salute
Infarto, 1 struttura sanitaria su 2 non ripetta volumi ministero
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
Verona Fiere, Evoo Days, al via il primo forum per filiera olio
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, inaugurato a Cascina l'Advanced Virgo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia