venerdì 20 gennaio | 17:02
pubblicato il 23/feb/2011 16:21

Vibo Valentia, arrestati imprenditori per bancarotta fraudolenta

Sequestrate anche due imprese edili per 2 milioni di euro

Vibo Valentia, arrestati imprenditori per bancarotta fraudolenta

Due imprenditori di Vibo Valentia, padre e figlio, sono stati arrestati con l'accusa di bancarotta fraudolenta grazie a una operazione della Guardia di Finanza. Si tratta di Antonio Prestia, di 43 anni, e del figlio Carmine, di 23, a cui sono stati concessi i domiciliari. Il procuratore di Vibo Valentia, Mario Spagnuolo, illustra l'operazione.Sequestrate anche due imprese operanti nel settore edile, una nel vibonese e l'altra nel reggino, per un valore complessivo di circa 2 milioni di euro.

Gli articoli più letti
Maltempo
Prot. Civile: due le vittime accertate all'Hotel Rigopiano
Maltempo
Valanga Rigopiano, Soccorso alpino: trovati vivi 6 dispersi
Maltempo
Hotel Rigopiano, estratte mamma e bimbo: in ospedale, stanno bene
Maltempo
Valanga Rigopiano, Soccorso alpino: morti accertati sono solo 2
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
Audi, 8 milioni di vetture prodotte con la trazione "quattro"
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Delrio: "Proporrò sconti sugli abbonamenti del trasporto locale"