venerdì 09 dicembre | 07:37
pubblicato il 19/apr/2011 12:34

Venezia, sequestrati oltre duemila farmaci pericolosi

Tra gli acquirenti un fisioterapista di Salerno, denunciato

Venezia, sequestrati oltre duemila farmaci pericolosi

Oltre duemila dosi di farmaci senza prescrizione medica e autorizzazione all'importazione, potenzialmente pericolosi per la salute: è l'oggetto del sequestro della Guardia di finanza di Venezia, in collaborazione con l'Ufficio doganale dell'aeroporto "Marco Polo". Tra le medicine, provenienti soprattutto dalla Gran Bretagna, c'erano pillole dell'amore, fiale anticalvizie e sostanze dopanti: potevano causare ictus, infarti, disfunzioni epatiche e ipertensione, fino a diventare letali. A comprarli soprattutto giovani per uso personale, in un caso l'acquisto era stato eseguito in Slovacchia da un fisioterapista trentenne residente in provincia di Salerno, personal trainer. In casa e nello studio aveva 500 compresse e 8 fiale iniettabili di sostanze dopanti: è stato denunciato e rischia una condanna da due a sei anni di reclusione e la multa da 5.000 a 75.000 euro.

Gli articoli più letti
Immigrati
A Pozzallo sbarcati 573 migranti: duecento soccorsi in ipotermia
Papa
Papa: prego per bambini, famiglie che fanno fatica e lavoratori
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni