lunedì 05 dicembre | 17:44
pubblicato il 04/set/2011 17:47

Venezia "scippa" l'America's Cup a Bagnoli, delusione a Napoli

Le regate del World Series 2011 si terranno nella "Serenissima"

Venezia "scippa" l'America's Cup a Bagnoli, delusione a Napoli

Napoli dice addio alla Coppa America di Vela. La tappa italiana del world series 2011, preliminare della Louis Vuitton Cup, infatti, non sarà Bagnoli ma Venezia. Lo hanno annunciato il sindaco del capoluogo lagunare Giorgio Orsoni e Richard Worth presidente dell'America's Cup Events Autority.Grande la delusione a Napoli, per la città si tratta un vero e proprio smacco, il sindaco De Magistris si era impegnato in prima persona per portare a Bagnoli l'evento che avrebbe ridato smalto all'immagine della città offuscata dall'emergenza rifiuti, contribuendo a creare posti di lavoro e, soprattutto, accelerando le operazioni di bonifica dell'area dell'ex Italsider. Felice, invece, il governatore del Veneto, Luca Zaia che si è complimentato con Orsoni per il risultato che avrebbe avuto una bella spinta verso Ferragosto quando il sindaco, appassionato velista, sarebbe volato a Cascais per assistere alla tappa portoghese del World Series. Le regate italiane si terranno fuori dalle bocche di porto della laguna veneta mentre la base operativa sarà all'interno del famoso Arsenale.

Gli articoli più letti
Maltempo
Allerta maltempo: temporali sulle due Isole e sulla Calabria
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Festa a Roma con Heinz Beck per i 30 anni del Gambero Rosso
Turismo
Eden Travel Group, il SalvaVacanza spinge l'advance booking
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Accordo Altec-Virgin Galactic: l'Italia avrà il suo spazioporto
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari