lunedì 20 febbraio | 05:12
pubblicato il 16/set/2011 11:15

Venezia, gli occhi della scienza sulla Laguna in attesa del Mose

La città sarà sede di network internazionale sul clima

Venezia, gli occhi della scienza sulla Laguna in attesa del Mose

"Venezia può essere un punto di riferimento per molte città del mondo che affrontano i problemi legati all'innalzamento del livello del mare e i cambiamenti climatici, può diventare leader di quest'area". Gli occhi della comunità scientifica internazionale sono puntati sulla Laguna come testimonia Charles Kennel, docente di Oceanografia e sostenibilità ambientale all'Università di San Diego in California. L'Arsenale di Venezia è stato scelto da oltre 50 esperti riuniti in città come sede di un network internazionale che studierà gli impatti dei cambiamenti climatici sulle aree urbane costiere, partendo dall'esperienza del "Sistema Mose". La fine dei lavori è prevista per il 2014."Il Mose - spiega Kennel - è un passo avanti intelligente per combattere l'innalzamento dei mari, è in grado di proteggere Venezia dalle acque alte e tutelare l'habitat naturale della Laguna, è uno dei progetti più interessanti a livello mondiale". Un progetto eterno, come lo definisce il presidente del Magistrato alle Acque, Patrizio Coccioletta.

Gli articoli più letti
Terremoti
A Norcia consegnate le chiavi delle prime casette post-sisma
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia