lunedì 27 febbraio | 18:24
pubblicato il 06/apr/2012 11:31

Venezia, Gdf incastra falsa cieca: sottratti a Inps 500mila euro

Scoperta grazie alle telecamere, andava in giro senza problemi

Venezia, Gdf incastra falsa cieca: sottratti a Inps 500mila euro

Venezia, (askanews) - Riscuoteva la pensione di invalidità da più di quarant'anni, perchè risultava cieca, ma ci vedeva benissimo: andava in giro tranquillamente, attraversando la strada senza aiuto e guardando le vetrine, scegliendo i vestiti e leggendo la bolletta presa dalla cassetta della posta. A incastrare la falsa invalida i filmati della Guardia di finanza di Venezia, che testimoniano ogni momento della vita quotidiana della donna. Per fugare ogni dubbio, un finanziere si è avvicinato con la scusa di un controllo fiscale: una rapida occhiata nella borsa, e la donna ha trovato lo scontrino, smascherandosi. Proprietaria di alcuni immobili, la sessantenne è stata denunciata per falso e truffa aggravata e continuata ai danni dell'Inps: in oltre 40 anni ha sottratto più di 500mila euro, ora dovrà restituire le pensioni percepite senza titolo.

Gli articoli più letti
Biotestamento
Marco Cappato: Fabo è morto alle 11.40
Criminalità
Rapine ed estorsioni a Napoli, 47 misure cautelari
'Ndrangheta
'Ndrangheta, sequestrati a imprenditore colluso beni per 2,5 mln
Terremoti
Sisma Centro Italia, Errani: grandissimo rischio spopolamento
Altre sezioni
Salute e Benessere
Malattie rare, Scaccabarozzi: 560 farmaci in sviluppo nel mondo
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
E.ON:Per 6 italiani su 10 ideale per la casa è l'energia solare
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Fisica, Masterclass: 3000 studenti alla scoperta delle particelle
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech