venerdì 24 febbraio | 23:14
pubblicato il 15/apr/2011 13:24

Vendeva cibo scaduto da 10 anni, un arresto nel Napoletano

Gdf scopre in una salumeria di Bacoli 2 quintali di prodotti

Vendeva cibo scaduto da 10 anni, un arresto nel Napoletano

Biscotti, surgelati, dolci e pasta scaduti da tempo, in alcuni casi da oltre dieci anni, in stato di conservazione pessimo e dannosi per la salute. Una vera e propria rivendita di cibo andato a male è stata scoperta dalla Guardia di Finanza di Napoli durante un normale controllo fiscale in una salumeria di Bacoli, sul litorale flegreo. Sono stati sequestrati due quintali di cibo. Il titolare, un 53enne ora agli arresti, aveva contraffatto le date di scadenza senza scrupolo: questi surgelati risalgono addirittura al 1999. In altri casi veniva direttamente cambiata la confezione di alimenti rinvenuti pieni di parassiti, con muffa e vermi. Inoltre tutto il negozio era in condizioni igieniche pessime, con banconi sporchi e arrugginiti e frigoriferi malfunzionanti.

Gli articoli più letti
Roma
Roma, truffe con falsi incidenti: arrestati 6 medici e 2 avvocati
Napoli
Napoli, assenteismo ospedale Loreto Mare: 94 indagati, 55 arresti
Campidoglio
Roma, Raggi in ospedale per controlli dopo un lieve malore
Campidoglio
Roma, medici: Raggi in netto miglioramento, si valuta uscita
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech