domenica 04 dicembre | 11:13
pubblicato il 18/apr/2011 10:53

"Velalonga 2011", in mare contro l'emarginazione sociale

Alla regata di Napoli anche ragazzi dei quartieri "a rischio"

"Velalonga 2011", in mare contro l'emarginazione sociale

C'era anche un gruppo di ragazzi provenienti da quartieri "a rischio" di Napoli a regatare alla 27esima edizione della Velalonga, la storica regata d'altura organizzata domenica 17 aprile all'ombra del Vesuvio, tra Posillipo e Castel dell'Ovo. I giovani hanno partecipato a un corso di vela intensivo nell'ambito del progetto di recupero "una vela per sperare". Un migliaio, in tutto i partecipanti alla manifestazione, 160 le imbarcazioni tra le quali, a 75 anni dal varo, "Italia", la storica barca protagonista delle Olimpiadi di Berlino del '36 timonata, per l'occasione, dall'ammiraglio Franco Paoli, presidente nazionale della Lega navale italiana con Carlo Croce, presidente della federazione velica italiana. Grande, a fine regata, la soddisfazione di Alfredo Vaglieco, presidente della lega Navale di Napoli.Per la cronaca, la regata è stata vinta, nella categoria oltre i 15 metri dalla barca Desirée mentre, nella categoria riservata alle forze armate la Guardia di finanza ha battuto la Marina militare.

Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari