sabato 03 dicembre | 14:48
pubblicato il 07/gen/2014 12:44

Vaticano: Segreteria Stato, titolo 'monsignore' solo dopo i 65 anni

Vaticano: Segreteria Stato, titolo 'monsignore' solo dopo i 65 anni

(ASCA) - Citta' del Vaticano, 7 gen 2014 - La Segreteria di Stato ha stabilito che d'ora in poi l'unico titolo onorifico di 'monsignore' sara' quello di 'Cappellano di sua Santita'' e sara' attribuito a sacerdoti oltre i 65 anni di eta' e non piu', come in passato, dai 35. Il titolo continuera' invece a essere usato, tra gli altri, per i vescovi e negli Uffici della Curia Romana. La missione, nella sua essenza e verita', e non l'alone di prestigio che ne deriva. Si puo' cogliere questo insegnamento, particolarmente caro a papa Francesco, scrive Radio Vaticana, tra le righe della recente disposizione della Segreteria di Stato che, con una lettera circolare inviata alle nunziature, chiede di informare i singoli episcopati ''che d'ora in poi nelle Diocesi l'unico ''titolo ecclesiastico' onorifico che verra' concesso (e a cui corrispondera' l'appellativo di 'monsignore') sara' quello di ''Cappellano di Sua Santita'', e sara' attribuito solo a sacerdoti che abbiano compiuto il 65.mo anno di eta'''.

L'uso dell'appellativo, prosegue la direttiva, rimane invece ''invariato'' quando sia ''connesso a certi uffici importanti'', come quello di vescovo o di vicario generale della diocesi. E nessuna variazione interessera' in merito anche in seno alla Curia Romana, sia per cio' che concerne i titoli sia circa l'uso dell'appellativo ''monsignore'', ''essendo connesso - si precisa - agli uffici affidati, al servizio svolto''. Tale norma, chiarisce la Segreteria di Stato, ''non ha effetto retroattivo'', per cui chi abbia ''ricevuto un titolo in precedenza lo conserva''. Inoltre, la disposizione non introduce novita' nemmeno per cio' che riguarda le onorificenze pontificie per laici.

''E' stato giustamente osservato - si legge in chiusura della nota informativa - che gia' Paolo VI, nel 1968, aveva ridotto a tre (rispetto ai precedenti, piu' numerosi) i titoli ecclesiastici onorifici. La decisione di Papa Francesco si pone quindi nella stessa linea, come ulteriore semplificazione''.

dab/sam/bra

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari