lunedì 20 febbraio | 05:17
pubblicato il 13/set/2013 12:53

Vaticano: card. Sandri visita Kazakhstan per consacrare nuova chiesa

Vaticano: card. Sandri visita Kazakhstan per consacrare nuova chiesa

(ASCA) - Citta' del Vaticano, 13 set - La visita in Kazakhstan del cardinale Leonardo Sandri, Prefetto della Congregazione per le Chiese Orientali, che inizia oggi, ''e' un forte incoraggiamento alla fede di tutti noi, un evento significativo per la piccola comunita' cattolica che vive in una nazione a maggioranza musulmana ed e' molto importante specialmente per i fedeli greco-cattolici, che vedranno consacrata e inaugurata la nuova chiesa di San Giuseppe ad Astana''. Con queste parole il Vescovo di Karaganda, Mons.

Janusz Kaleta, spiega all'Agenzia Fides lo spirito con cui i Vescovi e l'intera Chiesa in Kazakhstan si preparano ad accogliere il Cardinale Sadri, che sara' nella nazione centroasiatica dal 13 al 17 settembre.

Il motivo principale della visita, spiega a Fides il Vescovo, e' la consacrazione della nuova Chiesa greco-cattolica di San Giuseppe ad Astana, il 15 settembre, ''motivo di grande gioia per tutti i fedeli cattolici e un bel segno di crescita per la Chiesa locale''. Il cardinale consegnera' un dono di papa Francesco: un calice e una reliquia da collocare sull'altare di San Giosafat, Vescovo e Martire.

dab/lus/rl

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Terremoti
A Norcia consegnate le chiavi delle prime casette post-sisma
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia