martedì 06 dicembre | 04:48
pubblicato il 26/lug/2013 11:37

Vaticano: card. Maradiaga, Ior figura stramba, diventera' banca etica

(ASCA) - Citta' del Vaticano, 26 lug - ''Non abbiamo dubbi che uno Stato abbia diritto di avere una banca come tutti gli stati, pero' si pensa che la figura dello Ior, che e' un po' stramba, deve cambiare. Magari si trovera' la risposta in una banca etica, che sia trasparente e con tutti i criteri di una banca e non una fondazione che potrebbe aver, e di fatto ha avuto, delle ambiguita'''. Lo ha detto stamane, in un'intervista a 'Unomattina estate', il cardinale hondureno Oscar Rodriguez Maradiaga, Arcivescovo di Tegucigalpa, presidente di Caritas Internationalis e soprattutto coordinatore del gruppo di 8 ''saggi'' a cui papa Francesco ha affidato il delicato compito di studiare un progetto di revisione della Curia Romana.

''Il Santo Padre - ha spiegato il cardinale - l'ha detto fin dall'inizio: io prima ascolto, cerco il dialogo e poi prendero' le decisioni. Dunque, in questo momento siamo in una tappa di sondaggio''.

dab/lus/rob

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Maltempo
Allerta maltempo: temporali sulle due Isole e sulla Calabria
Immigrati
Guardia costiera: salvati 231 migranti nel Mediterraneo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Diabete, arriva in Italia penna con concentrazione doppia insulina

Roma, 5 dic. (askanews) - Un'iniezione "morbida", più facile, e una penna con il doppio delle unità di insulina disponibili per ridurre il numero di device da gestire: un...

Enogastronomia
Festa a Roma con Heinz Beck per i 30 anni del Gambero Rosso
Turismo
Eden Travel Group, il SalvaVacanza spinge l'advance booking
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Spazio, nuovo successo per il razzo italiano Vega
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari