domenica 22 gennaio | 22:11
pubblicato il 16/apr/2012 11:24

Valter Lavitola rientrato in Italia, per lui nuove accuse

L'ex direttore dell'Avanti trasferito in carcere a Napoli

Valter Lavitola rientrato in Italia, per lui nuove accuse

Fiumicino (askanews) - Valter Lavitola, l'ex direttore dell'Avanti su cui pendeva un mandato d'arresto della procura di Bari, è tornato in Italia. Lavitola, proveniente da Buenos Aires, è atterrato a Fiumicino all'alba, dove ad attenderlo c'era anche la moglie, ed è stato preso in consegna dalle forze di polizia, per essere poi trasferito nel carcere napoletano di Poggioreale. Lavitola è accusato di induzione alla falsa testimonianza nell'ambito delle indagini dei magistrati baresi su Tarantini e il presunto giro di escort nelle residenze dell'ex premier Silvio Berlusconi. A questa poi si è aggiunta ora una nuova ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip di Napoli per corruzione internazionale: al centro dell'inchiesta un giro di presunte tangenti a politici panamensi.

Gli articoli più letti
Maltempo
Valanga hotel Rigopiano, il numero dei dispersi sale a 24
Terremoti
Terremoto, pres. Grandi rischi: dighe Campotosto rischio Vajont
Maltempo
Hotel Rigopiano, Curcio: c'è speranza di trovare dispersi vivi
Terremoti
Enel: diga Campotosto sicura ma deciso un ulteriore svuotamento
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4