lunedì 20 febbraio | 18:55
pubblicato il 16/apr/2012 11:24

Valter Lavitola rientrato in Italia, per lui nuove accuse

L'ex direttore dell'Avanti trasferito in carcere a Napoli

Valter Lavitola rientrato in Italia, per lui nuove accuse

Fiumicino (askanews) - Valter Lavitola, l'ex direttore dell'Avanti su cui pendeva un mandato d'arresto della procura di Bari, è tornato in Italia. Lavitola, proveniente da Buenos Aires, è atterrato a Fiumicino all'alba, dove ad attenderlo c'era anche la moglie, ed è stato preso in consegna dalle forze di polizia, per essere poi trasferito nel carcere napoletano di Poggioreale. Lavitola è accusato di induzione alla falsa testimonianza nell'ambito delle indagini dei magistrati baresi su Tarantini e il presunto giro di escort nelle residenze dell'ex premier Silvio Berlusconi. A questa poi si è aggiunta ora una nuova ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip di Napoli per corruzione internazionale: al centro dell'inchiesta un giro di presunte tangenti a politici panamensi.

Gli articoli più letti
Taxi
Sciopero Taxi, base prepara blitz a Roma. Delrio: regolamentare
Roma
Roma, grave il bimbo di 3 mesi rapito dal padre a Monterotondo
Salute
Infarto, 1 struttura sanitaria su 2 non ripetta volumi ministero
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
Verona Fiere, Evoo Days, al via il primo forum per filiera olio
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, inaugurato a Cascina l'Advanced Virgo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia