sabato 03 dicembre | 21:12
pubblicato il 16/apr/2012 11:24

Valter Lavitola rientrato in Italia, per lui nuove accuse

L'ex direttore dell'Avanti trasferito in carcere a Napoli

Valter Lavitola rientrato in Italia, per lui nuove accuse

Fiumicino (askanews) - Valter Lavitola, l'ex direttore dell'Avanti su cui pendeva un mandato d'arresto della procura di Bari, è tornato in Italia. Lavitola, proveniente da Buenos Aires, è atterrato a Fiumicino all'alba, dove ad attenderlo c'era anche la moglie, ed è stato preso in consegna dalle forze di polizia, per essere poi trasferito nel carcere napoletano di Poggioreale. Lavitola è accusato di induzione alla falsa testimonianza nell'ambito delle indagini dei magistrati baresi su Tarantini e il presunto giro di escort nelle residenze dell'ex premier Silvio Berlusconi. A questa poi si è aggiunta ora una nuova ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip di Napoli per corruzione internazionale: al centro dell'inchiesta un giro di presunte tangenti a politici panamensi.

Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari