mercoledì 07 dicembre | 14:27
pubblicato il 09/ott/2013 20:32

Vajont: Vescovo chiede di perdonare, ma per i superstiti e' difficile

(ASCA) - Longarone (BL), 9 ott - Una giornata, quella del 50* anniversario del Vajont, che si conclude con una forte sollecitazione al ''perdono'' del vescovo di Concordia-Pordenone, mons. Giuseppe Andric, che ha concelebrato presso il cimitero monumentale delle vittime, a Fortogna, con il vescovo di Belluno Feltre, mons. Giuseppe Andrich. ''Il perdono va esteso a tutte le persone, anche quelle responsabili di questa tragedia, le persone che hanno sfruttato la situazione'' ha specificato il vescovo con i giornalisti. ''Il perdono, ha aggiunto, e' tale se lo rivolgiamo a chi ci fa male'', ha proseguito Pellegrini, sottolineando che il disastro di 50 anni fa non e' stato nulla di fatalistico. Per i superstiti, Renato Migotti, responsabile di una delle associazioni che li rappresentano, ha risposto: ''Il perdono e' difficile, per altro nessuno dei responsabili l'ha chiesto, ed e' comunque una dimensione personale''.

fdm/res

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Droga
Frosinone, blitz antidroga di Polizia e Carabinieri: 50 arresti
Camorra
Intreccio camorra-politica: 11 arresti in Irpinia
Sicurezza
Gabrielli: militari non c'entrano con controllo territorio
Papa
Il papa: le chiese siano oasi di bellezza in periferie degradate
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robot indossabile ridà capacità di presa a persone quadriplegiche
Enogastronomia
Veronafiere,Danese:con Vinitaly salto qualità nei paesi asiatici
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni