domenica 26 febbraio | 11:51
pubblicato il 09/ott/2013 20:32

Vajont: Vescovo chiede di perdonare, ma per i superstiti e' difficile

(ASCA) - Longarone (BL), 9 ott - Una giornata, quella del 50* anniversario del Vajont, che si conclude con una forte sollecitazione al ''perdono'' del vescovo di Concordia-Pordenone, mons. Giuseppe Andric, che ha concelebrato presso il cimitero monumentale delle vittime, a Fortogna, con il vescovo di Belluno Feltre, mons. Giuseppe Andrich. ''Il perdono va esteso a tutte le persone, anche quelle responsabili di questa tragedia, le persone che hanno sfruttato la situazione'' ha specificato il vescovo con i giornalisti. ''Il perdono, ha aggiunto, e' tale se lo rivolgiamo a chi ci fa male'', ha proseguito Pellegrini, sottolineando che il disastro di 50 anni fa non e' stato nulla di fatalistico. Per i superstiti, Renato Migotti, responsabile di una delle associazioni che li rappresentano, ha risposto: ''Il perdono e' difficile, per altro nessuno dei responsabili l'ha chiesto, ed e' comunque una dimensione personale''.

fdm/res

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Roma
Spari davanti a discoteca di Roma: un fermato e un denunciato
Maltempo
Allerta temporali su Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia
Terrorismo
Isis, espulsi 2 tunisini: uno era tra i contatti di Amri
Papa
Papa ai parroci: siate vicini ai giovani che scelgono di convivere
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech