domenica 04 dicembre | 05:43
pubblicato il 01/lug/2013 16:48

Vacanze: i turisti stranieri scelgono Rimini, Como la meno accogliente

Vacanze: i turisti stranieri scelgono Rimini, Como la meno accogliente

(ASCA) - Roma, 1 lug - E' Rimini la citta' italiana del sorriso. Nel gradimento dei turisti stranieri seguono Ischia, Gallipoli, Forte dei Marmi, Taormina, Jesolo. Como si rivela la meno accogliente per i visitatori. Alle porte della consueta invasione estiva di visitatori provenienti da Paesi esteri, l'Osservatorio socio-economico di Pagine Si! (azienda leader nella pubblicazione di elenchi telefonici cartacei e digitali) pubblica i dati di una ricerca condotta coinvolgendo 500 turisti stranieri che hanno soggiornato negli alberghi di 70 province italiane durante il mese di maggio. Per il 13% del campione Rimini si attesta prima tra le citta' italiane in ragione della calda accoglienza e dei servizi offerti ai turisti. L'11%, invece, sceglie Ischia (citando a corollario anche Capri, Sorrento, Amalfi). Terzo posto alla Puglia che, con Gallipoli, ha conquistato il cuore del 9% del campione. Piu' staccate Forte dei Marmi, meta prediletta per il 7%, seguita da Taormina scelta dal 6%; mentre Jesolo ottiene i favori del 5% degli intervistati. La citta' meno accogliente, o per lo meno fredda, secondo i turisti e' Como che registra appena lo 0,3% delle preferenze.

La maggior parte dei turisti che hanno partecipato al sondaggio provengono da Paesi Ue: Spagna, Francia, Belgio, Germania in testa. Il 18% del campione, invece, e' composto da cittadini U.S.A. Gli intervistati hanno espresso un voto da 1 a 10 in relazione alla citta' scelta come meta turistica del proprio viaggio in Italia. L'ospitalita' e la propensione all'accoglienza sono stati i valori indicati come prioritari dai turisti stranieri (75%). L'Italia si conferma Paese aperto, in grado di attrarre flussi turistici anche per il valore aggiunto dei rapporti umani che gli operatori del settore costruiscono con i clienti.

Nello specifico, e' proprio il sorriso del personale di accoglienza il ricordo piu' frequente che gli stranieri portano in valigia al rientro a casa (39%), seguito dalla disponibilita' ad offrire informazioni e suggerimenti (27%), l'organizzazione dello staff (22%) ed infine le attivita' proposte per le citta' (11%). Nella classifica dei ricordi migliori seguono i prezzi di alberghi e ristoranti (10%) i servizi offerti dalla citta' (8%), la presenza di spazi verdi e aree pedonali (5%). Si confermano, comunque, le due grandi attrattive italiane per gli stranieri: quasi appaiati il patrimonio storico/architettonico/artistico (34%) e l'enogastronomia (30%). Le province del Sud, in particolare, attraggono per i piaceri del palato. In testa la Campania (37%) da sempre conosciuta in tutto il mondo per la pizza, la mozzarella di bufala e il caffe'; seguita dalla Puglia (31%) che delizia i turisti con il sapore caratteristico dei prodotti come olio, pane e uva. Il gradino piu' basso del podio e' occupato dalla Sicilia (23%) grazie alla bonta' dei cannoli, granite e dall'eccellenza dei suoi agrumi.

com-rba/uda

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari