domenica 26 febbraio | 09:23
pubblicato il 02/ago/2013 16:10

Vacanze: i consigli degli artigiani per chi e' in partenza

Vacanze: i consigli degli artigiani per chi e' in partenza

(ASCA) - Roma, 2 ago - Per chi resta in citta' gli artigiani romani assicurano i servizi (v.''AAA Artigiani e servizi aperti ad agosto'' su www.cnapmi.org). Ma per chi parte ecco una serie di preziosi consigli che spaziano da come lasciare la casa per ritrovarla senza brutte sorprese, a come prendersi cura della propria salute, ma anche dei propri oggetti personali o dell'automobile.

In casa i falegnami consigliano di non lasciare aperte ante a battente degli armadi e porte delle stanze: il mancato utilizzo per un periodo prolungato potrebbe ''svirgolarle'' cioe' non chiudersi piu' correttamente. Spegnere la caladaia e il rubinetto centrale dell'acqua restano i suggerimenti 'classici' per chi si accinge a lasciare la propria abitazione per un periodo prolungato.

Le sarte rimandano ai preziosi consigli della nonna: piegare con cura i vestiti che restano nell'armadio in una busta di nylon con un po' di aria, in modo che l'abito non si sgualcisca e coprire lana, cashmere e pellicce con un telo di cotone o con il cellophane, evitando la naftalina che impregna gli abiti. In alternativa si puo' usare una custodia in microfibra con la zip. Se poi si mette in valigia una blusa di chiffon o di seta pura, e' opportuno separare gli strati con una carta velina. Per non danneggiare oro e altri preziosi, i maestri orafi consigliano di evitare il contatto dell'argento con l'acqua marina e soprattutto con quella sulfurea che provocano l'ossidazione del metallo.

Il meccanico ribadisce il 'mantra' di mettersi in viaggio solo dopo aver cotrollato il livello dei liquidi, la pressione degli pneumatici. E di tenere sempre lampade e fusibili di riserva: una piccola spesa che garantisce la sicurezza.

La bicicletta, invece, meglio lasciarla appesa a un chiodo, con le ruote gonfie. Per la salute della propria bocca, infine, il consiglio spassionato e' di evitare il fai da te in caso di frattura di protesi. E di non lasciare a casa l'igiene orale, ma procedere quotidianamente alla pulizia della protesi.

com-stt/red/bra

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Roma
Spari davanti a discoteca di Roma: un fermato e un denunciato
Maltempo
Allerta temporali su Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia
Terrorismo
Isis, espulsi 2 tunisini: uno era tra i contatti di Amri
Papa
Papa ai parroci: siate vicini ai giovani che scelgono di convivere
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech