martedì 24 gennaio | 19:13
pubblicato il 02/ago/2013 16:10

Vacanze: i consigli degli artigiani per chi e' in partenza

Vacanze: i consigli degli artigiani per chi e' in partenza

(ASCA) - Roma, 2 ago - Per chi resta in citta' gli artigiani romani assicurano i servizi (v.''AAA Artigiani e servizi aperti ad agosto'' su www.cnapmi.org). Ma per chi parte ecco una serie di preziosi consigli che spaziano da come lasciare la casa per ritrovarla senza brutte sorprese, a come prendersi cura della propria salute, ma anche dei propri oggetti personali o dell'automobile.

In casa i falegnami consigliano di non lasciare aperte ante a battente degli armadi e porte delle stanze: il mancato utilizzo per un periodo prolungato potrebbe ''svirgolarle'' cioe' non chiudersi piu' correttamente. Spegnere la caladaia e il rubinetto centrale dell'acqua restano i suggerimenti 'classici' per chi si accinge a lasciare la propria abitazione per un periodo prolungato.

Le sarte rimandano ai preziosi consigli della nonna: piegare con cura i vestiti che restano nell'armadio in una busta di nylon con un po' di aria, in modo che l'abito non si sgualcisca e coprire lana, cashmere e pellicce con un telo di cotone o con il cellophane, evitando la naftalina che impregna gli abiti. In alternativa si puo' usare una custodia in microfibra con la zip. Se poi si mette in valigia una blusa di chiffon o di seta pura, e' opportuno separare gli strati con una carta velina. Per non danneggiare oro e altri preziosi, i maestri orafi consigliano di evitare il contatto dell'argento con l'acqua marina e soprattutto con quella sulfurea che provocano l'ossidazione del metallo.

Il meccanico ribadisce il 'mantra' di mettersi in viaggio solo dopo aver cotrollato il livello dei liquidi, la pressione degli pneumatici. E di tenere sempre lampade e fusibili di riserva: una piccola spesa che garantisce la sicurezza.

La bicicletta, invece, meglio lasciarla appesa a un chiodo, con le ruote gonfie. Per la salute della propria bocca, infine, il consiglio spassionato e' di evitare il fai da te in caso di frattura di protesi. E di non lasciare a casa l'igiene orale, ma procedere quotidianamente alla pulizia della protesi.

com-stt/red/bra

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
'Ndrangheta
'Ndrangheta, operazione "Stammer": 54 persone fermate
Maltempo
Individuato elicottero 118 precipitato nell'aquilano, 6 a bordo
Rigopiano
Hotel Rigopiano, bilancio sale a 7 vittime: ancora 22 i dispersi
Giustizia
Giustizia, da incontro Anm-Ministro Orlando nessun effetto
Altre sezioni
Salute e Benessere
Al via Peter Baby Bio, progetto toscano per omogeneizzati Km zero
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Del Pesce sarà main sponsor di Aquafarm 2017
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio, Pasquali: Leonardo pronta a cogliere opportunità sviluppo
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4