lunedì 27 febbraio | 10:54
pubblicato il 24/giu/2013 17:23

Usura: 'Pago chi non paga', pronta la guida contro il 'pizzo'

(Asca) - Napoli, 24 giu - Un elenco di mille operatori economici e commerciali selezionati in base ad un semplice criterio: non pagare il 'pizzo'. E' quello della guida per i consumatori che potranno vedere nero su bianco i nomi di esercizi dislocati nelle quattro regioni dell'Obiettivo Convergenza (Calabria, Campania, Puglia e Sicilia). Dei mille fra commercianti, artigiani, imprenditori e professionisti 472 sono in Sicilia, 429 in Campania, 155 in Calabria, 85 in Puglia. La guida - presentata oggi presso la Prefettura di Napoli - rientra nel progetto Rete di consumo critico 'Pago chi non paga', dal Programma Operativo Nazionale ''Sicurezza per lo Sviluppo - Obiettivo Convergenza'' 2007-2013, che si propone di sostenere una serie di azioni di comunicazione e sensibilizzazione rivolte sia ai consumatori che ai commercianti per creare una rete che rafforzi e sostenga chi si ribella al racket e all'usura. Il progetto, sostenuto con risorse pari a 2,7 milioni di euro, ha come beneficiario l'Ufficio del Commissario straordinario del Governo per il coordinamento delle iniziative antiracket e antiusura che si avvale, come partner per l'attuazione, della F.A.I., la Federazione nazionale delle Associazioni Antiracket ed Antiusura Italiane. Non un semplice volumetto, come spiega il Commissario Nazionale di Governo per il coordinamento delle iniziative antiracket e antiusura, prefetto Elisabetta Belgiorno, ma una ''strategia e al tempo stesso, un sistema.

Un sistema che nasce dal basso coinvolgendo la coscienza di tutti in un progetto che puo' apparire velleitario ma e' di straordinario valore''. Un esempio concreto e di utilizzo quotidiano per ''riguadagnare una sana normalita'''.

All'evento di presentazione sono intervenuti il Prefetto di Napoli Francesco Musolino, il Presidente onorario del F.A.I.

Tano Grasso, la coordinatrice per la Campania delle associazioni antiracket ed antiusura Silvana Fucito, il commissario antiracket della Regione Campania Franco Malvano e l'assessore comunale al turismo e alla cultura di Napoli, Nino Daniele.

dqu/did/bra

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Biotestamento
Dj Fabo in Svizzera, visite mediche per decidere l'eutanasia
Campidoglio
Roma, Colomban: progetto taglio partecipate senza licenziamenti
Criminalità
Rapine ed estorsioni a Napoli, 47 misure cautelari
'Ndrangheta
'Ndrangheta, sequestrati a imprenditore colluso beni per 2,5 mln
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech