giovedì 23 febbraio | 18:00
pubblicato il 27/giu/2013 10:49

Ustica, Napolitano: fare chiarezza sulle responsabilità estere

Il Presidente: "Rimaste coperte inquietanti opacità e ombre"

Ustica, Napolitano: fare chiarezza sulle responsabilità estere

Milano, (askanews) - A 33 anni dalla strage di Ustica, le ombre sul Dc9 dell'Itavia che precipitò il 27 giugno del 1980 con 81 persone a bordo restano tante, troppe. Il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano nel ricordare l'anniversario della tragedia ha chiesto di accertare le responsabilità non solo nazionali ma anche estere "rimaste coperte da inquietanti opacità e ombre". In un messaggio al Presidente dell'Associazione parenti delle vittime della strage, Daria Bonfietti, Napolitano ha auspicato che le istituzioni sostengano le indagini tuttora in corso per "dovere" nei confronti delle "innocenti vittime del disastro".L'unico punto fermo nella vicenda giudiziaria è stato messo dalla Corte di Cassazione, che condannando lo Stato a dover risarcire le vittime, ha sentenziato che il Dc9 fu "ragionevolmente abbattuto da un missile". Una motivazione mai confermata in sede penale.

Gli articoli più letti
Papa
Papa: scandaloso dire "sono cattolico" e riciclare denaro
Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Milano
Dopo le palme in piazza Duomo a Milano arrivano i banani
Salute
Aborto, Cei su ospedale San Camillo: "Non snaturare la legge 194"
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech