martedì 06 dicembre | 19:34
pubblicato il 20/lug/2012 12:58

Urru/ Rossella a inquirenti: mai armi puntate contro di me

Il racconto della cooperante ai magistrati e agli investigatori

Urru/ Rossella a inquirenti: mai armi puntate contro di me

Roma, 20 lug. (askanews) - Ha detto di aver cambiato spesso luogo di detenzione, camminando per ore e in diverse regioni che comunque non saprebbe identificare con certezza i luoghi o le persone che la tenevano in custodia. Rossella Urru ha spiegato agli inquirenti della Procura di Roma ed agli investigatori del Ros dei carabinieri le lunghe fasi del sequestro. La cooperante sarda nel corso della sua audizione ha anche riferito di "aver visto delle armi, specie nella prima fase", ma non di essersi mai sentita particolarmente in pericolo di vita, ed in generale di essere stata trattata bene. Nel suo racconto la Urru ha spiegato anche che durante la prigionia solo in alcuni periodi è stata in compagnia degli altri colleghi spagnoli, liberati anche loro mercoledì.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Calcio
Avviato procedimento disciplinare per vigile tifoso della Roma
Mafia
Operazione antimafia tra Ragusa e Caltanissetta: sette arresti
Violenza minori
A Napoli abbandona neonato in spazzatura:arrestata, bimbo salvo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Airc finanzia ricerca per migliorare diagnosi noduli alla tiroide
Enogastronomia
Veronafiere,Danese:con Vinitaly salto qualità nei paesi asiatici
Turismo
Ponte Immacolata, per un italiano su due hotel è luogo dolce vita
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
I supermercati del futuro di Amazon: niente casse e code
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni