sabato 03 dicembre | 17:17
pubblicato il 03/mar/2012 19:26

Urru/ Il padre: Farnesina non ci ha confermato liberazione

Ore di angoscia a casa della famiglia della cooperante italiana

Urru/ Il padre: Farnesina non ci ha confermato liberazione

Cagliari, 3 mar. (askanews) - "La Farnesina non ci ha ancora confermato la liberazione di Rossella". Sono ore d'angoscia quelle che si stanno vivendo nella casa di Samugheo, in provincia di Oristano, dove abitano i genitori di Rossella Urru, la cooperante italiana rapita il 22 ottobre scorso e che sarebbe stata liberata oggi anche se non si hanno conferme ufficiali. E' comprensibilmente preoccupato Graziano, il papà di Rossella che cortesemente ma con fermezza congeda il cronista: "penso capiate bene il nostro stato d'animo in questo momento". Nessuna certezza quindi sulla sorte di Rossella dopo che questa mattina si era diffusa la notizia della liberazione annunciata dalla tv Al Jazeera e da diversi siti africani. In un primo tempo si era sparsa la voce di una presunta conferma anche da parte della questura di Oristano, poi smentita.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Disturbi del sonno? 10 regole ambientali per dormire meglio
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari