lunedì 05 dicembre | 14:09
pubblicato il 26/gen/2011 18:30

Università/ Matricole in calo, dove c'è più lavoro è crollo

Presentato XI rapporto Cnvsu: nell'arco 6 anni oltre 8% in meno

Università/ Matricole in calo, dove c'è più lavoro è crollo

Roma, 26 gen. (askanews) - Continua a scendere la percentuale dei neo-diplomati diciannovenni che decidono di proseguire gli studi all'università, in particolare nelle località dove è meno problematico trovare un impiego. Il dato è stato reso pubblico oggi dal Comitato nazionale per la valutazione del sistema universitario, durante la presentazione dell'XI rapporto sullo stato del sistema universitario: l'organo di valutazione ha stimato che se nel periodo tra il 2003 ed il 2006 la percentuale di matricole si era attestata al 56%, nell'anno accademico 2007/08 è passata al 50,8% per poi ridursi ulteriormente, al 47,7%, nel 2009/2010. Il calo di interesse per gli studi accademici è confermato dalla percentuale di iscritti agli atenei italiani (senza considerare l'età): "Dopo il picco del 2002/03 (74,5%) - si legge nel rapporto del Cnvsu - la percentuale di 'maturi' che decide di proseguire gli studi subisce una progressiva diminuzione, scendendo al 66% nel 2008/09, circa due punti percentuali in meno rispetto all'anno precedente". La diminuzione di matricole è confermata anche dai dati provvisori del 2009/10, che portano la percentuale a 65,7.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Festa a Roma con Heinz Beck per i 30 anni del Gambero Rosso
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari