lunedì 23 gennaio | 14:42
pubblicato il 17/lug/2011 13:11

Una cantina vinicola nel cuore del Vesuvio: nacque nel 1780

Scavata in una grotta sotto una colata lavica

Una cantina vinicola nel cuore del Vesuvio: nacque nel 1780

Una cantina vinicola nel cuore del Vesuvio. L'incisione della data 1780 testimonia gli oltre due secoli di tradizione in uno dei terrori più straordinari e ricchi di biodiversità al mondo che la famiglia Oliviero custodisce da generazioni e ora ha deciso di aprire al pubblico. La cantina Fuocomuorto tra filari e botti si trova nel cuore pulsante del Parco Nazionale del Vesuvio in sette moggi di terreno a 350 metri di altezza sospesi tra il mare e il Vulcano come spiega il proprietario Vincenzo Oliviero. Il professor Giuseppe Rolandi, ordinario di Vulcanologia Università Federico II di Napoli, spiega la particolarità di questo ambiente. Quattro i vini prodotti in azienda, tutti doc Vesuvio, espressione quindi della tipicità del territorio, il Lacryma Christi bianco, rosso e rosso barricato Rossomagma e il rarissimo Caprettone Pompeiano IGT.

Gli articoli più letti
Maltempo
Valanga hotel Rigopiano, il numero dei dispersi sale a 24
Terremoti
Enel: diga Campotosto sicura ma deciso un ulteriore svuotamento
Terremoti
Terremoto, pres. Grandi rischi: dighe Campotosto rischio Vajont
Maltempo
Hotel Rigopiano, Curcio: c'è speranza di trovare dispersi vivi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Tutti a Montefalco per l'Anteprima Sagrantino
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Samsung: incidenti del Galaxy Note 7 causati da batteria
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4