lunedì 05 dicembre | 13:26
pubblicato il 28/apr/2012 16:31

Un tuffo in mare: anticipo d'estate sulle spiagge di Napoli

Tutto esaurito nei lidi dove è scattata la corsa alla tintarella

Un tuffo in mare: anticipo d'estate sulle spiagge di Napoli

Napoli (askanews) - I napoletani non hanno resistito al richiamo del sole e del mare e in massa, complice una giornata con temperature estive, hanno preso d'assalto le spiagge del capoluogo campano. Tra i lidi più gettonati quello di via Posillipo dove in tanti per prendere la tintarella hanno tirato fuori dai cassetti i costumi e si sono sdraiati comodamente sui lettini. Per chi invece ha preferito risparmiare i soldi del noleggio delle sdraio è bastato un telo sugli scogli o sulla spiaggia "Mappatella Beach" della rotonda Diaz dove fino a qualche settimana fa c'erano le imbarcazioni della coppa America. E l'estate sembra ormai arrivata come conferma Mario Morra, Presidente regionale campano del Sindacato italiano balneari."Questa è una prova generale, alta pressione su tutta la penisola e soprattutto al sud. Il 90% degli stabilimenti balneari della campania ha aperto i battenti. Dopo tanta acqua ci aspettiamo tanto sole e tanti visitatori. Buone notizie anche sul fronte della qualità del mare: "L'acqua fortunatamente è balneabile in quasi tutta la regione". La voglia di un tuffo, con questo mare e con un panorama così, viene proprio a tutti.

Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari