venerdì 09 dicembre | 01:06
pubblicato il 17/mag/2013 18:58

Ue: Coldiretti, con bando a oliera stop a inganni al ristorante

(ASCA) - Roma, 17 mag - L' obbligo previsto dalla normativa comunitaria di far uso di imballaggi che non consentano il riempimento con altre qualita' di olio rispetto a quelle indicate in etichetta nei ristoranti, sul bancone dei bar e nei servizi di catering e' una barriera contro le frodi e gli inganni che colpiscono il condimento piu' amato dagli italiani. E' quanto afferma la Coldiretti in riferimento all'entrata in vigore delle nuove norme comunitarie sull'olio di oliva che sono peraltro gia' contemplate dalla legge nazionale salva olio che prevede anche l'obbligo di indicare in etichetta con caratteri visibili la provenienza delle olive utilizzate. La nuova norma - conclude la Coldiretti - garantisce i consumatori ed i produttori in un Paese che e' il piu' grande importatore di oli di oliva che troppo spesso con l'inganno o addirittura la frode vengono spacciati come nazionali.

com-mpd

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Immigrati
A Pozzallo sbarcati 573 migranti: duecento soccorsi in ipotermia
Papa
Papa: prego per bambini, famiglie che fanno fatica e lavoratori
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni