mercoledì 18 gennaio | 05:40
pubblicato il 17/mag/2013 18:58

Ue: Coldiretti, con bando a oliera stop a inganni al ristorante

(ASCA) - Roma, 17 mag - L' obbligo previsto dalla normativa comunitaria di far uso di imballaggi che non consentano il riempimento con altre qualita' di olio rispetto a quelle indicate in etichetta nei ristoranti, sul bancone dei bar e nei servizi di catering e' una barriera contro le frodi e gli inganni che colpiscono il condimento piu' amato dagli italiani. E' quanto afferma la Coldiretti in riferimento all'entrata in vigore delle nuove norme comunitarie sull'olio di oliva che sono peraltro gia' contemplate dalla legge nazionale salva olio che prevede anche l'obbligo di indicare in etichetta con caratteri visibili la provenienza delle olive utilizzate. La nuova norma - conclude la Coldiretti - garantisce i consumatori ed i produttori in un Paese che e' il piu' grande importatore di oli di oliva che troppo spesso con l'inganno o addirittura la frode vengono spacciati come nazionali.

com-mpd

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Bancarotta
Bancarotta, a Reggio Calabria 7 ordinanze cautelari
Cucchi
Cucchi, pm contesta omicidio preterintenzionale a 3 carabinieri
Immigrati
Naufragio nel Mediterraneo, a Trapani 38 superstiti e 4 vittime
Maltempo
Abruzzo ancora al buio, duecentomila persone senza corrente
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Nel 2016 consumi alimentari fuori casa +1,1%, domestici -0,1%
Turismo
Nel 2016 Roma è stata la meta italiana preferita dagli europei
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Moda, nasce Brandamour, nuovo polo del lusso Made in Italy
Scienza e Innovazione
Nell'Universo ci sono almeno due trilioni di galassie
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Dal 26 marzo al via i nuovi voli da Milano-Malpensa