domenica 04 dicembre | 11:25
pubblicato il 07/apr/2011 19:38

Ucraina, 25 anni dopo Cernobyl la radioattività fa ancora paura

Greenpeace: latte e funghi contaminati

Ucraina, 25 anni dopo Cernobyl la radioattività fa ancora paura

A 25 anni di distanza dal disastro di Cernobyl, una nuova ricerca di Greenpeace in Ucraina rileva alti livelli di contaminazione radioattiva in molti alimenti di base, come latte, ortaggi e funghi. Gli esperti di radiazioni di Greenpeace hanno raccolto e analizzato 114 campioni di prodotti alimentari acquistati nei mercati locali o ottenuti dai contadini.Le nostre analisi - spiega Iryna Labunska, esperta di Greenpeace International - hanno riscontrato livelli di radioattività anche 60 volte superiori a quelli premessi dalla legislazione locale.In Ucraina, 18.000 chilometri quadrati di terreni agricoli sono stati contaminati in seguito all esplosione di Cernobyl e si stima che il 40% dei boschi siano ancora contaminati.

Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari