domenica 19 febbraio | 12:47
pubblicato il 23/gen/2015 11:38

Uccisione di animali, condannati i vertici di Green Hill

Stabilito anche risarcimento, sospensione attività, confisca cani

Uccisione di animali, condannati i vertici di Green Hill

Roma, 23 gen. (askanews) - Il Tribunale di Brescia ha condannato per uccisione di animali e maltrattamenti i "vertici" dell'allevamento Green Hill di Montichiari: i giudici hanno stabilito una pena di un anno e sei mesi per il veterinario Renzo Graziosi e per il cogestore dell'allevamento Ghislaine Rondot, mentre il direttore Roberto Bravi è stato condannato a un anno. Assoluzione invece per Bernard Gotti, consulente della Marshall Bioresources.

Il Tribunale ha stabilito infine un risarcimento di 30mila euro, la sospesione delle attività per due anni per i condannati e la confisca definitiva di tutti i cani beagle che erano già stati affidati.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Campidoglio
Raggi: vogliamo stadio della Roma ma nel rispetto della legge
Immigrati
Guardia costiera: oggi 358 migranti salvati nel Mediterrano
Cinema
Napoli ricorda Totò a 50 anni da morte con show e set ricreati
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia