martedì 17 gennaio | 20:38
pubblicato il 24/apr/2013 11:29

Turismo: Fiavet Lazio, i due ponti meglio di Pasqua ma ancora crisi

Turismo: Fiavet Lazio, i due ponti meglio di Pasqua ma ancora crisi

(ASCA) - Roma, 24 apr - Nel Lazio il turismo dei prossimi ponti festivi andra' meglio rispetto ai numeri di Pasqua, ma resta aperto lo stato di crisi delle aziende della regione, alimentato anche dal momento di incertezza politica, essendo il turismo un settore particolarmente sensibile alle 'influenze psicologiche'.

E' quanto afferma in una nota Fiavet Lazio a pochi giorni dal ponte del 25 aprile e del 1* maggio.

''Nonostante lo scenario di recessione, qualcosa si sta muovendo. Ormai la tendenza, vista anche la necessita' di risparmiare, e' quella di prenotare sempre piu' all'ultimo secondo. Certamente siamo sempre sotto il venduto dello scorso anno, sia in termini di viaggiatori che di fatturato'', afferma il presidente della Fiavet Lazio, Andrea Costanzo, guardando all'andamento delle prenotazioni per i prossimi finesettimana lunghi di primavera.

I prossimi giorni, anche grazie alle piacevoli temperature previste, saranno una buona occasione per un assaggio di vacanza e per gustare i primi scorci di sole al mare o in montagna che rimangono le mete piu' richieste dai laziali che rimarranno in Italia. Costante la richiesta per pacchetti in centri benessere e terme, richiestissimi da coppie e single, e destinazioni abbinate ai parchi divertimento per famiglie con bambini, cosi' come e' in crescita la domanda verso il turismo naturalistico. Solo il 34% dei laziali andra' all'estero, quasi esclusivamente nelle capitali europee, con Madrid e la Spagna a farla da padrone, seguite dalla Germania, Gran Bretagna e Francia. Situazione migliore rispetto allo scorso anno per il settore crocieristico: sono tanti i romani che scelgono la vacanza in nave con crociere nel Mediterraneo.

''La rielezione del Capo dello Stato e la prevista istituzione rapida del nuovo governo - conclude Costanzo - ci auguriamo porti l'agognata stabilita' politica che serve al Paese, la tranquillita' e la voglia di viaggiare perche' il turismo e' come la borsa economica: risente tantissimo del fattore psicologico intrinseco alla instabilita' politica''.

com-stt

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Bancarotta
Bancarotta, a Reggio Calabria 7 ordinanze cautelari
Immigrati
Naufragio nel Mediterraneo, a Trapani 38 superstiti e 4 vittime
Cucchi
Cucchi, pm contesta omicidio preterintenzionale a 3 carabinieri
Criminalità
Assalti ai bancomat in Veneto e Lombardia: 15 arresti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Nel 2016 consumi alimentari fuori casa +1,1%, domestici -0,1%
Turismo
Nel 2016 Roma è stata la meta italiana preferita dagli europei
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Moda, nasce Brandamour, nuovo polo del lusso Made in Italy
Scienza e Innovazione
Nell'Universo ci sono almeno due trilioni di galassie
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Dal 26 marzo al via i nuovi voli da Milano-Malpensa