domenica 22 gennaio | 16:05
pubblicato il 16/ott/2013 11:37

Tumori: Iss, colon retto, mammella e prostata i piu' diffusi

Tumori: Iss, colon retto, mammella e prostata i piu' diffusi

(ASCA) - Roma, 16 ott - Nel 2012 sono state stimate in Italia piu' di 54.000 nuove diagnosi di tumore del colon-retto (oltre 31.000 negli uomini e oltre 23.000 nelle donne), piu' di 50.000 nuovi casi di tumore della mammella e piu' di 42.000 di tumore della prostata. E saranno proprio queste - mammella, colon-retto e prostata - le neoplasie piu' diagnosticate, ovvero a maggior incidenza, nei prossimi anni.

Lo attestano - riferisce una nota - le stime dei ricercatori dell'Istituto nazionale dei Tumori di Milano, dell'Istituto superiore di sanita' (Iss) e dell'Associazione italiana dei Registri tumori (Airtum), pubblicate nel numero monografico di 'Tumori - Volume 99' fascicolo 3 Anno 2013.

L'incidenza si conferma, invece, in riduzione per il tumore del polmone negli uomini, per lo stomaco in entrambi i sessi e per la cervice uterina. Al contrario, tra i tumori in aumento costante sono da segnalare il melanoma della cute, sia negli uomini che nelle donne, con 12.000 nuovi casi totali e il tumore del polmone nelle donne con piu' di 10.000 nuove diagnosi l'anno (in controtendenza rispetto agli uomini), destinato a diventare tra i tumori la seconda causa di morte nelle donne dopo il cancro della mammella, superando il tumore dello stomaco e quello del colon-retto. Per tutti gli altri tumori esaminati, invece, la mortalita' diminuisce, anche per effetto della diffusione di screening e tecniche di diagnosi precoce.

Lo studio e' stato realizzato nell'ambito del Programma straordinario oncologia su ''La rete nazionale dei registri tumori: indicatori e controllo del cancro in Italia'' e del progetto ''Produzione e aggiornamento sistematico di stime a livello nazionale e regionale di alcuni tumori nella popolazione generale'' promossi dal ministero della Salute e dal Centro per il controllo delle malattie (Ccm).

''Questo studio rappresenta un significativo strumento conoscitivo di straordinaria importanza per i ricercatori, i clinici e la popolazione generale, ma soprattutto un riferimento fondamentale per chi deve prendere decisioni di salute pubblica nel Paese'', dichiara Marco Pierotti, Direttore scientifico dell'Istituto nazionale dei tumori di Milano. com-stt/rus

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Papa
Papa: vedremo cosa farà Trump. Mi preoccupa sproporzione economica
Maltempo
Rigopiano: si continua a scavare sotto la pioggia. Rischio slavine
Papa
Papa:no a Chiesa insapore in società dove anche verità è truccata
Maltempo
Hotel Rigopiano: su struttura impatto simile a 3.500 tir carichi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4