mercoledì 18 gennaio | 17:57
pubblicato il 27/nov/2014 13:44

Truffa sulle case popolari, 9 amministratori indagati a Roma

Rivendevano gli edifici a prezzo maggiorato

Truffa sulle case popolari, 9 amministratori indagati a Roma

Roma (askanews) - Prendevano i finanziamenti pubblici per costruire case popolari ma poi le rivendevano ad un prezzo maggiorato a chi ne aveva diritto. A Roma nove amministratori di due cooperative sono stati denunciati dai finanzieri del Comando provinciale per tentata concussione ed estorsione aggravata. Una vicenda andata avanti per anni che ha portato ora al sequestro di 13 appartamenti nella zona di Tor Vergata e delle quote societarie delle cooperative edilizie coinvolte.

Le indagini si sono sviluppate grazie alla denuncia di 13 inquilini che si sono rifiutati di pagare il prezzo maggiorato a differenza di altre 63 famiglie. Un no che è costato loro la notifica di sfratto, ora evitato.

Gli amministratori grazie ai profitti illeciti avrebbero guadagnato oltre 1 milione e 300mila euro extra.

Gli articoli più letti
Terremoti
Cnr: sisma fenomeno di contagio a cascata tra faglie adiacenti
Terremoti
Terremoto, sindaca Raggi riunisce il centro operativo comunale
Terremoti
Sciame sismico dopo tre forti scosse di mattina in centro Italia
Terremoti
Sisma, Raggi: a Roma saranno avviate verifiche su scuole e uffici
Altre sezioni
Salute e Benessere
"Guarda che bello", quando gli occhi dei bimbi si curano con gioia
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Alla Luiss il primo corso di alimentazione sostenibile
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Leader mondiali dell'industria danno vita all'Hydrogen Council
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
"L'Ara com'era", il racconto dell'Ara Pacis diventa più immersivo
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Gb, arrivato a Londra primo treno merci proveniente dalla Cina