sabato 25 febbraio | 01:53
pubblicato il 07/mar/2015 16:17

Trasparenza fiscale, colloqui fra governo e Vaticano

Questione rilanciata da Renzi nei giorni scorsi

Trasparenza fiscale, colloqui fra governo e Vaticano

Roma (askanews) - Trattative in corso fra governo e Santa Sede sul tema della trasparenza fiscale. La questione era stata rilanciato dal premier Matteo Renzi in un'intervista all'Espresso, dopo gli accordi raggiunti con la Svizzera in materia di trasparenza fiscale: "Non c'è solo la Svizzera - aveva detto Renzi - Io, per esempio, spero di recuperare un po' di denari anche dal Vaticano. Stiamo discutendo. Quello che abbiamo fatto con la Svizzera, con Montecarlo o con il Liechtenstein vogliamo farlo anche con il Vaticano".

Un'eventualità confermata anche da Padre Lombardi che ha parlato di colloqui in corso per raggiungere una più completa trasparenza a fini fiscali. Il Vaticano, che non è in alcuna black list italiana, nei mesi scorsi aveva dato il via a diversi cambiamenti nella Banca, verso l'adeguamento agli standard internazionali in materia di anti-riciclaggio.

Gli articoli più letti
Roma
Roma, truffe con falsi incidenti: arrestati 6 medici e 2 avvocati
Napoli
Napoli, assenteismo ospedale Loreto Mare: 94 indagati, 55 arresti
Campidoglio
Roma, Raggi in ospedale per controlli dopo un lieve malore
Campidoglio
Roma, medici: Raggi in netto miglioramento, si valuta uscita
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech