giovedì 23 febbraio | 11:05
pubblicato il 23/dic/2011 11:52

Trapani, il fratello di Alfano si dimette da Camera di Commercio

E' coinvolto in inchiesta finti esami all'Università di Palermo

Trapani, il fratello di Alfano si dimette da Camera di Commercio

Trapani (askanews) - Alessandro Alfano, fratello del segretario del Pdl Angelino, ha rassegnato le dimissioni dalla carica di segretario generale della Camera di commercio di Trapani, dopo essere stato coinvolto nello scandalo degli esami universitari truccati all'Università di Palermo. La decisione presa giovedì è stata motivata da Alfano come un "atto di rispetto" nei confronti dei magistrati e della stessa Camera di commercio di Trapani. L'inchiesta che ha investito Alessandro Alfano coinvolge altri 30 indagati, gli uomini della Squadra mobile di Palermo hanno già sequestrato gli incartamenti relativi al concorso vinto dal fratello dell'ex guardasigilli. Alessandro Alfano si è detto certo della sua estraneità al reato di frode informatica che gli viene contestato.

Gli articoli più letti
Vaticano
Vaticano: sorveglieremo per evitare abusi di simboli Santa Sede
Carige
Truffa a Carige, l'ex presidente Berneschi condannato a 8 anni
Campidoglio
Grillo in Campidoglio: su stadio Roma decidono Raggi e Consiglio
Salute
Aborto, Cei su ospedale San Camillo: "Non snaturare la legge 194"
Altre sezioni
Salute e Benessere
Carnevale, allarme dermatologi: attenzione a trucchi e maschere
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Nestlé eliminerà 18.000 tonn. di zucchero da prodotti entro 2020
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Una legge per istituire la Giornata del risparmio energetico
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
A Tallinn in Estonia un robot fattorino fa consegne a domicilio
TechnoFun
La Cina leader nel mondo delle app per abbellire i selfie
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech