domenica 11 dicembre | 13:31
pubblicato il 24/nov/2014 19:14

Trapani, arrestato l'omicida di una prostituta nigeriana

Era stata uccisa il giorno della vigilia di Natale del 2013

Trapani, arrestato l'omicida di una prostituta nigeriana

Milano (askanews) - I carabinieri di Trapani sono riusciti a far luce sull'omicidio di una prostituta nigeriana il cui cadavere è stato ritrovato il giorno della vigilia di Natale del 2013. In manette è finito un italiano 37enne incensurato che lavorava come lavapiatti.

La vittima, che viveva stabilmente a Palermo con il compagno ed era madre di due gemelli di 4 anni, di giorno svolgeva l'attività di parrucchiera nel capoluogo siciliano, mentre la sera raggiungeva Trapani per prostituirsi nella zona della stazione. La donna era stata rinvenuta morta vicino al cimitero di Custonaci e i rilievi hanno evidenziato come fosse stata prima colpita violentemente alla tempia e poi strangolata.

I militari hanno concentrato le indagini sul mondo della prostituzione della zona, convocando centinaia di persone, analizzando tabulati telefonici e svolgendo pedinamenti. In un'intercettazione il presunto omicida - arrestato e attualmente detenuto nel carcere San Giuliano di Trapani - ha rivelato che l'assassinio avvenne durante una rapina per 50 euro.

Gli articoli più letti
Papa
Papa: prega per Aleppo. Guerra cumulo soprusi e falsità
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina