domenica 04 dicembre | 13:24
pubblicato il 30/set/2013 17:49

Tragedia nel Ragusano: migranti gettati in acqua, muoiono in 13

Presi a colpi di cinghia e bastone dagli scafisti

Tragedia nel Ragusano: migranti gettati in acqua, muoiono in 13

Scicli (askanews) - Ragusa (askanews) - Tragico sbarco nella spiaggia di Sampieri, a Scicli, nel Ragusano, dove tredici persone sono morte annegate mentre cercavano di raggiungere la terraferma. I migranti sarebbero stati costretti a gettarsi in mare a 100 metri dalla riva a colpi di bastone e cinghiate. Chi non sapeva nuotare è morto, a pochi metri dalla spiaggia. I loro corpi sono stati recuperati dalle forze dell'ordine intervenute sul posto, polizia, carabinieri, vigili del fuoco e Guardia Costiera, allertate da alcuni bagnanti che avevano notato il barcone alla deriva. Sull'imbarcazione in tutto c'erano 250 migranti provenienti dall'Eritrea e dall'Etiopia, chi sapeva nuotare è riuscito a salvarsi ed è scappato non appena raggiunta la riva. Quelli bloccati una volta arrivati a terra sono stati soccorsi dagli operatori del 118, fra loro anche donne incinte e bambini.E' l'ennesima tragedia dell'immigrazione che si consuma nelle acque del Mediterraneo dove dall'inizio del 2013 secondo i dati dell'associazione Migrantes sono morte 200 persone.

Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari