mercoledì 22 febbraio | 03:32
pubblicato il 15/gen/2011 18:26

Tragedia nel cosentino, muore a scuola a 8 anni

Il piccolo Sergio ha accusato un malore mentre era in classe

Tragedia nel cosentino, muore a scuola a 8 anni

La vita del piccolo Sergio si è spezzata a soli 8 anni tra i banchi di scuola. Stava seguendo come i suoi compagni la lezione della maestra quando ad un tratto ha accusato un malore. E' morto subito dopo essersi accasciato tra i banchi. La tragedia è avvenuta nella sede distaccata della scuola elementare di San Marco Argentano, comune nella Valle dell'Esaro, nel cosentino. Nelle parole della maestra Carmelina Vivona, il racconto della tragedia.Il piccolo, che frequentava la terza classe, aveva lamentato un dolore a un braccio e alla testa prima di cadere a terra. Sul posto, avvertiti dalla maestra, sono intervenuti i carabinieri e i medici del 118. Del fatto è stata informata anche la Procura di Cosenza che dovrà valutare se disporre l'autopsia. Dai primi accertamenti sembrerebbe si sia trattato di un infarto fulminante o più probabilmente di una malformazione congenita mai diagnosticata prima.

Gli articoli più letti
Omicidio Scazzi
Omicidio Scazzi, ergastolo per Sabrina Misseri e Cosima Serrano
Mafia
Chieti, operazione antimafia dei Carabinieri: 19 arresti
Roma
Fiumicino "si offre" per stadio Roma: 'Qui tutto ciò che serve'
'Ndrangheta
'Ndrangheta, operazione Ros contro cosca Piromalli: 12 arresti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Percorso rapido per emergenze al Fatebenefratelli Roma
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Peroni Senza Glutine sul podio del World Gluten Free Beer Award
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Elicotteri italiani AW-139 in Pakistan, nuovo ordine per Leonardo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia