venerdì 20 gennaio | 11:37
pubblicato il 22/lug/2014 12:00

Tragedia Mediterraneo, naufraghi alla polizia: "60 le vittime"

"Uccisi perchè fuggiti dalla stiva del barcone"

Tragedia Mediterraneo, naufraghi alla polizia: "60 le vittime"

Palermo, 22 lug. (askanews) - Uccisi perché fuggiti da quella stiva ridotta ad una camera a gas: sono agghiaccianti i particolari che emergono dai racconti dei sopravvissuti alla tragedia del barcone soccorso sabato scorso nel Canale di Sicilia con a bordo 29 cadaveri. Secondo quanto riferito dai naufraghi alla polizia, le vittime uccise dai 5 presunti scafisti arrestati ieri potrebbero essere una sessantina, e non 181 come riferito da altri superstiti. I cinque, accusati di omicidio plurimo aggravato, sono un palestinese, un arabo saudita, un siriano e due marocchini. Le testimonianze di quanti l'hanno fatta, concordano sulle modalità con cui decine di profughi sono state ammassate all'interno della stiva del barcone e chiuse dentro. E' stata tolta la scala interna, e chiusa la porta dall'esterno eliminando così l'unica presa d'aria alla stiva. In pochi minuti il calore è diventato insopportabile e l'aria irrespirabile a causa dei gas di scarico del motore. La disperazione ha spinto quindi i prigionieri a forzare la porta e salire in coperta dove si è consumata la tragedia. Tra gli arrestati c'è un imbianchino, un operaio ed un commerciante, i quali, scegliendo a caso le vittime, già in coperta o emersi dalla stiva, uomini o donne che fossero, hanno ucciso un numero che si aggira intorno alle 60 persone, poi buttate in mare. I sopravissuti hanno visto i corpi di connazionali, amici e parenti, accoltellati o storditi a mani nude, scomparire in mare. Impotenti perché minacciati a non muoversi, pena la loro stessa sorte. I cinque arrestati, sbarcati a Messina, hanno provato a farla franca nascondendosi tra i profughi. Tre di loro hanno cercato anche di scappare, pronti a partire con un pullman alla volta di Milano, ma sono stati bloccati dai poliziotti.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Maltempo
Valanga hotel Rigopiano, recuperata una vittima
Maltempo
Valanga su hotel, vigili fuoco: distrutto, parti non esistono più
Maltempo
Prot. Civile: due le vittime accertate all'Hotel Rigopiano
Campidoglio
Raggi: la Giunta capitolina approva emendamento a Bilancio
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Ambientalisti italiani in piazza per Trump
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
Alibaba diventa partner delle Olimpiadi fino al 2028
TechnoFun
Italiaonline si conferma prima internet company italiana
Sistema Trasporti
TomTom City, la piattaforma monitora il traffico in tempo reale