domenica 22 gennaio | 05:45
pubblicato il 07/nov/2014 08:44

Traffico internazionale di hashish, 14 arresti in Italia e Spagna

Il gruppo riforniva anche Roma, sequestrati 300 kg di droga

Traffico internazionale di hashish, 14 arresti in Italia e Spagna

Roma, 7 nov. (askanews) - Con un'perazione congiunta condotta tra l'Italia e la Spagna, i carabinieri del Nucleo investigativo di Roma e i militari della Guardia Civil spagnola hanno arrestato 14 persone accusate di far parte di un gruppo criminale di narcotrafficanti di hashish operanti in Spagna, Francia e Italia.

In Italia i carabinieri hanno eseguito un'ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip del Tribunale di Roma, su richiesta della locale Procura della Repubblica - Direzione Distrettuale Antimafia, a carico di 2 persone, un ventiduenne romano ed un quarantaquattrenne venezuelano, entrambi operanti nella capitale, mentre in Spagna i militari dell'Unità Antidroga e Criminalità Organizzata (EDOA) della Guardia Civil hanno arrestato 12 persone operanti tra Murcia e Madrid, su ordine del Giudice Istruttore di Cartagena.

Le misure cautelari sono state emesse a conclusione dell'indagine chiamata "Teodosio. Le indagini hanno rivelato come l'organizzazione criminale spagnola era in grado di approvvigionare ingenti quantitativi di hashish dal Marocco che venivano poi stoccati in Francia, grazie ad un'efficiente struttura logistica gestita da due marocchini e, di qui, smistati in vari paesi europei, seguendo quindi una delle tradizionali rotte di importazione in Europa dell'hashish.

Lo scorso maggio, durante le indagini, i carabinieri erano riusciti a monitorare l'arrivo dall'estero di un carico di droga e a sequestrare circa 300 kg di hashish (oltre 2900 tavolette del peso di 100 grammi ciascuna), arrestando in flagranza di reato due persone. La droga avrebbe fruttato oltre 6 milioni di euro. Gli arresti di oggi hanno colpito il broker venezuelano che operava in Italia per conto dell'organizzazione criminale (N.R.J., 44 anni) e un romano (B.M., 22 anni) coinvolto nell'illecita importazione lo scorso maggio.

Gli articoli più letti
Incidenti stradali
Schianto bus ungherese, a bordo 15-16enni in gita in Francia
Maltempo
Hotel Rigopiano, Prefettura Pescara: 23 i dispersi segnalati
Incidenti stradali
Pullman ungherese si schianta e prende fuoco in A4, 16 morti
Maltempo
Rigopiano, proseguono ricerche: bilancio 9 in salvo, 4 vittime
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4