lunedì 27 febbraio | 05:26
pubblicato il 14/gen/2015 07:59

Traffico di droga a L'Aquila, 19 arresti in varie regioni

Tra gli acquirenti anche minorenni, lo spaccio anche nelle scuole

Traffico di droga a L'Aquila, 19 arresti in varie regioni

Roma, 14 gen. (askanews) - Diciannove arresti misure cautelari e 23 perquisizioni per traffico di sostanze stupefacenti in Abruzzo, Campania, Umbria e Lazio. E' il bilancio di una vasta operazione antidroga svolta dalla polizia.

L'operazione, chiamata "Drugs in the city" e coordinata dalla squadra mobile di L'Aquila, in collaborazione con quelle di Napoli, Perugia e vari commissariati di polizia tra cui Avezzano, Cassino e Celio, ha consentito di accertare che la droga, cocaina, marijuana, amnesia (un tipo di marijuana più forte e dannoso), hashish, e metanfetamina, veniva reperita a Roma, Napoli e Perugia ed immessa nel mercato aquilano. Tra gli acquirenti c'erano anche giovani studenti e minorenni e lo stupefacente era spacciato anche nelle scuole.

Tra gli arrestati ci sono stranieri, ucraini, albanesi e colombiani, aquilani, napoletani, romani e del frusinate. Tra le perquisizioni domiciliari una anche nei confronti di un minorenne spacciatore.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Biotestamento
Dj Fabo in Svizzera, visite mediche per decidere l'eutanasia
Campidoglio
Roma, Colomban: progetto taglio partecipate senza licenziamenti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech