lunedì 27 febbraio | 10:58
pubblicato il 22/set/2011 15:19

Tornano i rifiuti a Napoli per lo sciopero della Lavajet

La protesta è già rientrata, ripresa la pulizia delle strade

Tornano i rifiuti a Napoli per lo sciopero della Lavajet

E' bastata una notte di sciopero selvaggio dei dipendenti dalla Lavajet e alcune vie di Napoli sono state di nuovo invase dai rifiuti. 300 operatori Lavajet, ditta che lavora in subappalto per Asia, azienda speciale del Comune di Napoli addetta all'igiene della città, si sono rifiutati di effettuare il servizio di raccolta rifiuti.Di conseguenza in Via Dante, Via Toledo, piazza Cavour, e altre strade e piazze della città, anche la cosiddetta city, sono tornati i cumuli di rifiuti, circa 500 tonnellate a terra. I dipendenti hanno incrociato le braccia perchè non erano stati pagati. L'Asia è intervenuta dando rassicurazioni sui pagamenti e la protesta, alla vigilia dell'alertura della Ztl, è rientrata. E' così è ripresa la raccolta privilegiando le strade strette, dove il problema si presentava più grave.

Gli articoli più letti
Biotestamento
Dj Fabo in Svizzera, visite mediche per decidere l'eutanasia
Campidoglio
Roma, Colomban: progetto taglio partecipate senza licenziamenti
Criminalità
Rapine ed estorsioni a Napoli, 47 misure cautelari
'Ndrangheta
'Ndrangheta, sequestrati a imprenditore colluso beni per 2,5 mln
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech